ipkx87h8mf1r4lj71pke

Neurogrid, il processore 9000 volte più veloce di un PC, che pensa come un cervello umano

Lorenzo Fantoni

Neurogrid è  un processore ispirato al cervello umano, dotato di una potenza di 9000 volte superiore a un normale computer che simula un cervello umano, ma con un dispendio energetico decisamente inferiore.

LEGGI ANCHE: Le cellule staminali clonate che potrebbero rivoluzione il mondo della medicina

Neurogrid è stato sviluppato dai bioingegneri dell’Univeristà di Stanford, e pur non essendo il primo microchip ispirato al cervello umano, e senza dubbio il più veloce, visto che riesce a simulare fino a 1000 neuroni in più degli esperimenti passati, consumando meno energia di un iPad, grazie a 16 “Neurocore” creati ad hoc che simulano un milione di neuroni e miliardi di sinapsi.

Se vi sembra tanto, sappiate che persino il cervello di un topo da laboratorio riesce a essere 9000 volte più veloce di un PC,

Purtroppo c’è un difetto, questo hardware da 40,000 dollari è abbastanza difficile da programmare perché ci vuole una profonda conoscenza del cervello e dei suoi funzionamenti per permettergli di fare qualcosa, visto che ancora non esiste un compilatore in grado di rendere il tutto più semplice.

In futuro, processori tipo Neurogrid saranno utili nel controllo di arti prostetici per persone paralizzate o mutilate, ma ancora c’è molto spazio per migliorarne le dimensioni, le prestazioni e sopratutto la praticità. Attualmente questa tecnologia si basa su componenti vecchie di 15 anni, non appena sarà possible passare a sistemi di produzione più moderni l’efficienza schizzerà alle stelle, facendo scende il prezzo a 400 dollari.