Nikon DL_24_85

Nikon rinnova le sue compatte, con ben sei modelli anche per i video in 4K (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Dopo il lancio delle nuove reflex digitali, è il momento per Nikon di rinnovare il comparto compatte top gamma e lo fa con ben sei modelli, tutti pensati per un’esperienza premium e anche per i video 4K.

Le compatte Nikon Coolpix A900, B500 e B700 oltre che le DL18-50, DL24-85 e DL24-500 sono tutti i nuovi modelli che l’azienda giapponese si prepara a portare sul mercato, già dalla prossima primavera, di cui trovate più dettagli a seguire.

Nikon Coolpix A900, Coolpix B500 e Coolpix B700: caratteristiche e prezzi

Questi tre modelli tutti basati su sensore 1/2,3″ e capaci di offrire le funzionalità connesse di Nikon SnapBridge, grazie alla presenza di Wi-Fi, NFC e Bluetooth Low Energy.

Le differenze tra i tre modelli, di cui vi riportiamo i prezzi (per ora disponibili solo per il mercato USA) sono invece in risoluzione, ottiche e capacità video:

  • Nikon Coolpix A900: sensore BSI CMOS da 20 MP, zoom 35x (24-840 mm equivalente) f/3,4-6,9, display LCD da 3″ e ribaltabile, video 4K a 30 fps. Prezzo: 399$.
  • Nikon Coolpix B500: sensore BSI CMOS da 16 MP, zoom 40x (22.5-900 mm equivalente) f/3.0-6,5, display LCD da 3″ e ribaltabile, niente video 4K ma 1080p a 30 fps e curiosa la scelta di usare 4 pile AA per l’alimentazione. Prezzo: 299$.
  • Nikon Coolpix B700: sensore BSI CMOS da 20 MP, zoom 60x (24-1440 mm equivalente) f/3,3-6,5, display LCD da 3″ snodato e touch, presenti i video 4K. Prezzo: 499$.

Nikon DL18-50, DL24-85 e DL24-500: caratteristiche e prezzi

Salendo di un gradino in termini di qualità ci sono le nuove Nikon serie DL, tutte basate su sensore da 1″ e che differiscono fra di dolo solo per l’obiettivo. In effetti queste compatte possono essere considerate un po’ come delle mirrorless ad ottica fissa.

Il sensore delle Nikon DL18-50, DL24-85 e DL24-500 è un BSI CMOS da 20,8 MP; questo è affiancato dal processore d’immagine EXPEED 6A che permette di scattare foto fino a 12.800 ISO e girare video 4K a 30 fps.

Il sistema di stabilizzazione è il Dual Detect VR, che unisce il sistema giroscopico convenzionale con un sistema di rilevamento dei movimenti nell’inquadratura. L’autofocus è garantito dal sistema Hybrid AF che combina 105 punti a comparazione di fase ad altri 171 a contrasto. Presenti ovviamente Bluetooth, NFC e Wi-Fi (anche qui per Nikon SnapBridge).

Sul lato superiore il classico selettore di modalità di scatto, quello per la correzione dell’esposizione, oltre ad una slitta flash, utilizzabile anche per un mirino elettronico opzionale o, sulla DL24-500, per un microfono shotgun.

Sul retro c’è, di fianco a pulsante e ghiera, il display touch da 3″ con tecnologia OLED (snodabile nella DL24-500), mentre sulla parte frontale l’obiettivo zoom che offre anche fuoco manuale. Proprio questo, come facilmente intuibile dal nome delle fotocamere, differisce tra un modello e l’altro:

  • Nikon DL18-50: 18-50 mm f/1,8-2,8, con filtro ND e correzione della prospettiva. Prezzo: 849$.
  • Nikon DL24-85: 24-85 mm f/1,8-2,8. Prezzo: 649$.
  • Nikon DL24-500: 24-500 mm f/2,8-5,6. Prezzo: 999$.
Via: DPreview