Avreste il coraggio di sfrecciare a 24 km/h su questo Ninebot ONE S2? (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Hoverboard, skateboard elettrici e chi più ne ha più ne metta. Ormai di dispositivi per la mobilità elettrica ce ne sono tanti anche sul nostro mercato e tra questi c’è anche il ONE S2 un monoruota elettrico realizzato da Ninebot, marchio by Segway.

Il Ninebot ONE S2 non è del tutto inedito ma lo è stato ufficialmente sul mercato italiano, almeno fino ad oggi. Infatti viene annunciato che Athena SPA porterà anche da noi questo particolare mezzo.

Il ONE S2 consiste di un unica ruota che sotto alla scocca in lega di magnesio alloggia elettronica, batteria, luci LED e motore elettrico, che spinge il passeggero fino a 24 km/h. Il tutto è poi gestibile da smartphone e non solo per consultare il livello di carica.

L’app permette anche di impostare limiti alla velocità, regolare i livelli di assistenza all’equilibrio, controllare colore ed intensità delle luci e gestire la diagnostica- Ci sono anche componenti social per interagire con gli altri amici che si spostano su uno di questi mezzi. Insomma certamente non un “hoverboard” di fascia bassa e la cosa la si intuisce anche dal prezzo: il Ninebot ONE S2 viene infatti lanciato in Italia per 729,99€.

 


NINEBOT ONE S2: UNA SFIDA ALLE LEGGI DELLA FISICA

Con una velocità massima di 24 km/h One S2 permette di muoversi in modo sostenibile e divertente 

Prezzo consigliato al pubblico: 729,99 Euro

Ninebot by Segway, leader mondiale nella progettazione e realizzazione di prodotti di robotica per la mobilità, presenta il rivoluzionario One S2, un monoruota elettrico autobilanciato ideale per spostarsi in modo innovativo e divertente rispettando l’ambiente circostante.

 

Il nuovo prodotto realizzato da Ninebot by Segway è distribuito in Italia da Athena spa, azienda con sede a Vicenza che ha introdotto sul mercato italiano top brand nel mondo della tecnologia e del lifestyle.

One S2 è un monoruota dal design unico e ultramoderno, reso ancor più futuristico dalla prsenza di luci LED. Il prodotto dispone di due batterie per offrire le migliori performance di durata e garantire 30 KM di autonomia. La velocità massima di 24 km/h lo rende estremamente veloce e pratico nei brevi spostamenti urbani.

One S2 è sempre connesso. Grazie all’app ufficiale Ninebot, disponibile per Android e IOS, è possibile limitare la velocità, regolare i livelli di assistenza e le impostazioni per un utilizzo ottimale e personalizzato. Gli utenti inoltre possono sfruttare diverse funzioni che consentono di visualizzare la diagnostica del veicolo, di cambiare il colore dell’illuminazione a LED secondo il proprio gusto personale, di registrare il proprio percorso e di trovare amici nelle vicinanze con i quali condividere l’esperienza di One S2.

Grazie al tutorial a cui si può assistere durante la prima accensione di One S2 tutti potranno acquisire la confidenza necessaria per muoversi in modo fluido con questo mezzo davvero rivoluzionario.

Il nuovo robot, costruito con lega di magnesio, è robusto e resistente oltre a essere dotato del processore più innovativo e veloce presente sul mercato.

Cartatteristiche tecniche:

  • Velocità massima: 24km/h
  • Peso netto: 11.4 kg
  • Autonomia batteria: 30km
  • Dimensioni: 45x42x18 cm
  • Connessione App: Bluetooth
  • Colore: Bianco
  • Led colorati

  • Antonino Coccìa

    Lo sto usando da qualche giorno per le strade di Roma, si conferma una soluzione ideale per la mobilità urbana… Ma al momento circolo con l’ansia dei vigili non sono sicuro che sia tutto in regola per circolare per strada, qualcuno ha info al riguardo? Magari qualche riferimento di legge?

    • avvintol

      Ciao, purtroppo da quello che ho letto è ancora un “buco nero” la normativa che riguarda i monoruota, a differenza di altri paesi europei come la francia dove invece non ci sono problemi nel circolare. Facendo il pendolare e lavorando anche io a Roma volevo chiederti qualche informazione, in particolare quanto tempo ci hai messo ad imparare? come ti trovi con le strade romane che non sono proprio perfette? Infine, se mi sai dire dove lo hai preso, che ero indeciso anche io tra il one s2,il monopattino xiaomi m365 e il mini pro. Grazie

      • Antonino Coccìa

        ciao, dopo diversi incontri con le varie forze dell’ordine passati nella totale indifferenza di questi ultimi comincio a pensare che si possa circolare, i primi giorni giravo con l’ansia del sequestro.
        all’inizio ho impostato l’allenamento in sessioni da 30 minuti ed alla quarta cominciavo già ad andare, ma alla fine della prima pensavo di aver fatto una c…..a pazzesca. il livello di difficoltà è tal quale a quando impari ad andare in bici da zero. l’importante all’inizio è avere uno spazio largo che non ti constringa ad andare dritto.
        per le strade si va bene, ora passo su tombini e piccole buche senza problemi, per andare a lavoro faccio un pezzo di tiburtina, si riesce con facilità a salire piccoli gradini senza fermarsi.
        io ad oggi ho già superato i 100km percorsi per le strade.
        io l’ho preso da medaworld, ci pensavo da tempo poi al MW di roma est si vendevano il modello in esposizione a 500€ e mi sono deciso.

        • avvintol

          ciao, finalmente l’ho acquistato. una domanda che è arrivato ieri e la sera l’ho acceso. praticamente premendo il pulsante di accensione non si è spento anzi, se lo muovevo mi faceva un bip e l’anello si illuminava rosso. visto che ce l’hai, il one s2 si spegne in qualche modo particolare?

          • Antonino Coccìa

            si spegne tendo premuto il testo di accenzione qualche secondo…mi raccomando installa l’app e segui il tutorial in app

      • Antonino Coccìa

        ci ho riflettuto molto e secondo me l’unica scelta possibile è lo one S2 per due motivi
        -la ruota da 14″ permette di superare con facilità ostacoli, buche e tombini
        -l’autonomia e la velocità, dicono 32km (ma reali sono 27-28) sono piu che sufficenti per andare e tornare senza patemi di restare per strada e 25kmh sono ti permettono di tenere una buona media
        per fare casa ufficio percorro 8,6km in 30-32min che è quanto facevo quando andavo in bici.

        • avvintol

          Grazie per il riscontro, mi hai dato qualche indicazione in più e aspetto qualche buona occasione per acquistarlo. In effetti anche per il mio caso è la scelta migliore, arrivo ogni giorno a roma con il treno quindi anche per una questione di mobilità è più comodo e piccolo da trasportare rispetto agli altri dispositivi che ti avevo detto. Il mio unico dubbio era solo la praticità del mezzo; mentre un monopattino elettrico od il mini pro sono semplici da usare, l’s2 che non ho mai provato mi sembra quello più pericoloso e complicato. Detto questo però sono fiducioso del fatto che riesca ad imparare, unica domanda perchè ho sentito che è molto delicato nelle eventuali cadute: hai messo qualche protezione per evitare che si graffi quando cade? Ti ringrazio, ciao!

          • Antonino Coccìa

            solido è solidissimo per la mia esperienza, gli ho fatto prendere delle mazzate pazzesche e non ha fatto una piega, le plastiche non si sono rotte…ma è pieno di graffi anche le le pedane in alluminio le ho grattate tanto.
            quindi si consiglierei di mettergli qualche protezione soprattutto nelle fasi iniziali di apprendistato.
            l’unica nota negativa è il gonfiaggio della ruota, praticamente va smontato tutto per raggiungere il beccuccio.
            consiglio di gonfiarla a 1,7atm all’inizio e portarla a 2 quando si è più pratici. a 2.3 come indicato nelle istruzioni è troppo dura per girare su strade dissestate.