nissan nasa auto guida automatica

Nissan e NASA siglano un accordo per studiare le auto a guida automatica

Leonardo Banchi -

Le auto a guida automatica sono, ultimamente, spesso sotto l’attenzione di molte compagnie, e uno dei campi di ricerca più attivi da parte della maggior parte dei produttori di auto. L’accordo stipulato fra Nissan e la NASA, però, sorprende più di altri, principalmente per l’apparente differenza che esiste fra le due parti del contratto.

LEGGI ANCHE: CES 2015: Mercedes presenta F 015, una bellissima auto che si guida da sola

Ad una prima occhiata, infatti, appare strano che l’agenzia spaziale sia interessata ad intervenire nella ricerca sulle auto che si guidano da sole, ma tutto diventa più chiaro se si pensa agli altri campi nei quali tale innovazione potrebbe essere “tradotta” ed importata: tutti i rover interplanetari inviati dalla NASA sui pianeti diversi dalla terra, infatti, necessitano di un sistema di guida automatico, poiché il ritardo causato dalla loro distanza impedisce qualunque tipo di controllo manuale.

In cambio dell’utilizzo delle proprie tecnologie, dunque, Nissan avrà accesso al centro di ricerca della NASA situato ad Ames, vicino a quello posseduto dal produttore di auto a Sunnyvale, e riceverà il supporto degli esperti in robotica dell’agenzia spaziale. I veicoli, che puntano ad essere autonomi e privi di emissioni, saranno messi alla prova a partire dalla fine dell’anno corrente, con previsione di arrivo sul mercato entro il 2020 (data che abbiamo già sentito nominare da altri produttori per le stesse tecnologie).

Il prossimo Rover in viaggio verso Marte sarà dunque targato Nissan? Un po’ presto per dirlo, ma se l’accordo darà i suoi frutti sicuramente l’azienda giapponese avrà una notevole rilevanza in questa ricerca.

VIA: C|Net