Olympus Stylus TG-Tracker_19

La prima action cam di Olympus è una 4K “tosta” e con display orientabile (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Sull’ormai sterminato panorama delle action cam, cerca di farsi spazio Olympus con un dispositivo sulla carta davvero interessante e non solo per le particolari linee. L’azienda giapponese offre già da tempo fotocamere rugged ma la Stylus TG-Tracker è un prodotto diverso.

Questa action cam ricorda nel form factor quelle di Sony, molto lontano da quelle plasmate sul cubetto di GoPro; ha un obiettivo grandangolare da ben 204° f/2.0 che convoglia la luce su un sensore CMOS (1/2,3″) da 8 megapixel.

Accoppiato al sensore c’è un processore d’immagine Truepic TM VII che rende la Stylus TG-Tracker di girare video fino in 4K a 30 fps. Completano la scheda tecnica la stabilizzazione su 5 assi, un apprezzabilissimo display orientabile da 1,5″, ricco set di sensori (accelerometro e barometro) ed ovviamente GPS e Wi-Fi per usarla con uno smartphone Android o iOS.

LEGGI ANCHE: L’action cam di LG vi manda in diretta su YouTube con un modem LTE

Tra le caratteristiche più interessanti c’è soprattutto il fatto che questa Stylus TG-Tracker è resistente senza bisogno di custodie esterne. La potrete immergere fino a 30 metri di profondità, farla cadere da 2 metri, schiacciarla sotto a 100 kg o portarla a -10°C senza “troppi pensieri”.

L’Olympus Stylus TG-Tracker uscirà in Italia il prossimo luglio ad un prezzo di lancio di 359€, tutto sommato interessante considerando che punta sfidare i big del settore. Resta da vedere se la qualità d’immagine rispecchierà quella costruttiva.

Via: EngadgetFonte: Olympus