Ora potete resuscitare il caro vecchio File Manager su Windows 10

Roberto Artigiani

Per chi se lo ricorda, all’epoca fu una rivoluzione. Windows File Manager infatti permetteva di gestire i file sul proprio computer in maniera visuale invece che da riga di comando. Si poteva copiare, spostare, incollare, cancellare e cercare file e cartelle usando il mouse e guardando la struttura del proprio hard-disk. Detta così sembra poca cosa ma provate a pensare come poteva essere fare queste operazioni digitando da tastiera i comandi in una schermata testuale e totalmente scura.

Creato nel 1990 il programma ha fatto parte della dotazione base di Windows sin dai tempi della versione 3.0 ed è stato mandato in pensione insieme a Windows NT. Se non fosse per Craig Wittenberg, un ingegnere veterano di Microsoft che ne ha salvato il codice, tenendolo aggiornato in tutti questi anni.

LEGGI ANCHE: Ecco come scaricare la Pro Camera di Nokia

Ora, grazie ai suoi sforzi, il codice sorgente di Windows File Manager è disponibile su GitHub con licenza MIT e può essere fatto girare su Windows 10. Non che abbia una vera utilità oramai, ma siamo sicuri che ai nostalgici dell’informatica di 20 o 30 anni fa questo non sembrerà che un insignificante dettaglio.

Via: The Verge