cast_1

Osteoid, la stampa 3D e gli ultrasuoni per guarire più velocemente dalle fratture

Lorenzo Fantoni -

Grazie a Osteoid, un rivoluzionario supporto per fratture modellato in 3D, e la tecnologia degli ultrasuoni è stato un concept che permette di aiutare le ossa fratturate a saldarsi, eliminando nel frattempo il problema del gesso.

LEGGI ANCHE: 10 case in 24 ore grazie alla stampa 3D

Osteoid è stato creato dal designer Deniz Karasahin e prevede la creazione di un supporto per arti fratturati basato su scannerizzazione e stampa 3D dell’area da trattare. Osteoid ha il vantaggio di essere molto più leggero di un gesso normale, oltre a eliminare il problema del prurito o del cattivo odore, inoltre può essere tranquillamente portato sotto la doccia.

Inoltre, l’Osteoid può essere collegato a un generatore di ultrasuoni LIPUS (Low intensity Pulsed Ultrasound) che grazie al rilascio di onde ultrasoniche aiuta le ossa a guarire più in fretta.

Quella del LIPUS è una terapia scientificamente provata, 20 minuti di trattamento riducono il processo di guarigione del 38%, solo che è difficilmente applicabile con un gesso normale, visto che dev’essere applicata a diretto contatto col braccio per funzionare, ma grazie a Osteoid il problema è stato facilmente risolto.

Al momento Osteoid è solo un prototipo, ma è senza dubbio anche la speranza di un futuro in cui le fratture saranno trattate con metodi diversi dal gesso, che garantiranno guarigioni più veloci e confortevoli.