Panasonic svela le sue batterie flessibili: pronte per la produzione ma poco capaci (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Senza troppi giri di parole o nomi fantasiosi Panasonic lancia le sue Flexible Lithium-ion Battery e come si può facilmente intuire si tratta di batterie flessibili agli ioni di litio ricaricabili, ma non aspettatevi di vederle su smartphone o tablet pieghevoli.

Infatti la capacità di queste batterie non supera i 60 mAh (ci sono altre varianti da 17,5 o 40 mAh), quando uno smartphone si aggira solitamente sui 3.000 mAh. Sono pensate per dispositivi come wearable, vestiti smart o dispositivi sottili che occupino l’ingombro di una carta di credito visto che, grazie alla progettazione a strati, sono spesse appena 0.55 mm e resistono bene a piegamenti e torsioni.

LEGGI ANCHE: Funghi e muffe ci aiuteranno a riciclare le batterie al litio

Nei test di Panasonic “le caratteristiche dalle batterie non vengono alterate anche dopo ripetuti piegamenti su un raggio di 25 mm o torsioni di 25°”, cosa che invece accade nelle batterie attualmente impiegate per dispositivi sottili e flessibili che sì occupano poco spazio ma si degradano quando sottoposte a sollecitazione.

Le spedizioni dei primi sample di questo tipo di batterie inizieranno il prossimo mese, ad ottobre 2016, ma Panasonic deve ancora iniziare la produzione di massa. Nel frattempo le altre aziende avranno tutto il tempo per progettare primi i dispositivi alimentati con questi sottili e flessibili accumulatori, che potrebbero quindi arrivare già nel 2017 nella speranza che in futuro possano essere realizzate

Via: Phone ArenaFonte: Panasonic