parrot mini droni

Parrot lancia 13 nuovi minidroni per aria, terra e mare! (video)

Cosimo Alfredo Pina

Tra i gadget più famosi prodotti da Parrot rientrano senz’altro i suoi droni e proprio questa gamma si espande con 13 ulteriori modelli tra droni volanti, rotolanti e, per la prima volta, in grado di navigare. Tutti i droni in questione puntano agli appassionati di sistemi divertenti e non professionali, con un prezzi che non superano i 200€.

Il primo drone acquatico di Parrot è Hydrofoil Drone è un ibrido che normalmente si comporta come quadricottero ma, quando fissato all’apposito scafo, venduto a 169€, si trasforma in un natante radiocomandato. Il modello a cui si appoggia Hydrofoil è il nuovo Parrot Airborne che verrà venduto in due varianti: Cargo, venduto a 99€, e Night venduto a 129€ (con torcia LED), disponibili in più colori.

LEGGI ANCHE: eXom, il drone di Parrot pensato per gli ingegneri e gli architetti

Entrambe gli Airborne pesano 58 g, montano accelerometro a 3 assi e vengono controllati dall’app per smartphone e tablet FreeFlight 3, con cui è possibile far volare il drone, con velocità fino a 18 km/h, per 9 minuti consecutivi (25 minuti per la ricarica) e scattare foto, grazie alla fotocamera VGA e la memoria da 1 GB.

A completare le varie combinazioni di questi droni per aria ed acqua, c’è anche la nuova serie di Jumping Drones che riprendendo il concetto dei Jumping Sumo, ovvero dei droni a due ruote in grado di spostarsi liberamente e saltare fino a 80 cm di altezza, oltre che girare video, scattare e foto e riportare la voce del pilota grazie a microfono ed altoparlante. Anche il Jumping Drone sarà disponibile in due varianti, la Night e la Racing, entrambe con un prezzo di 199€ e in più colorazioni.

I nuovi minidroni di Parrot sono già disponibili sul sito francese dell’azienda e durante il prossimo evento stampa dell’azienda, fissato per il 2 luglio, potrebbe portare l’intera gamma ad un livello più globale, che potrebbe includere anche l’Italia.

 

Via: Engadget