pico birrificio automatico

PicoBrew: su Kickstarter arriva la macchina per la birra “espressa”

Cosimo Alfredo Pina

Se avete mai provato a creare la vostra birra fatta in casa, saprete che per ottenere una buona bevanda degna dei migliori birrifici artigianali è necessaria un po’ di praticità, spazio e attrezzatura adeguata.

Insomma la birra autoprodotta non sarebbe una cosa per tutti; non secondo PicoBrew, una startup che ad inizio anno ha presentato Zymatic, un birrificio domestico automatizzato relativamente compatto.

Pensando però all’utenza ancor più amatoriale PicoBrew lancia Pico, un minuscolo birrificio che occupa lo spazio di un microonde e rende la preparazione di birra artigianale facile come preparare un caffé.

Infatti Pico è pensato per essere utilizzato con delle “cialde” (PicoPak) che contengono la giusta dose di ingredienti per creare birre di ogni stile e varietà. Una volta inserito il PikoPak nell’apposito alloggio e impostato il relativo programma il birrificio automatizzato lavorerà il tutto.

Dopo circa un paio di ore la mistura risultante, circa 5 litri, potrà essere trasferita in un fermentatore insieme al lievito, che in pochi giorni trasformerà il tutto in birra. Il birrificio Pico è recentemente sbarcato su Kickstarter dove ha già ampiamente superato l’obiettivo di 200.000$.

Qui Pico viene venduto in pre-vendita a partire da 499$ (incluso un PikoPak) con spedizioni previste per marzo-aprile 2016. Quando il tutto sarà messo in commercio il birrificio costerà 1.000$, mentre i PikoPak 19$.

Via: The Verge