iss fhd

Problemi sulla Stazione Spaziale Internazionale: una fuga di gas fa scattare l’emergenza

Cosimo Alfredo Pina

 

Le ultime notizie in arrivo dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) non sono delle più confortanti. Un sensore interno avrebbe infatti rilevato una fuga di gas. Proprio per questo tutto il personale della stazione orbitante è stato evacuato nella sezione russa.

Sebbene un fenomeno come una fuga di gas, possa suonare molto pericoloso (già sulla terra, figurarsi nello spazio), per il momento non sembra fortunatamente rivelarsi come una minaccia reale. Infatti se in un primo momento l’Agenzia Spaziale Federale Russa aveva parlato di una perdita di ammoniaca, la dichiarazione è stata in seguito rettificata da un comunicato ufficiale della NASA.

LEGGI ANCHE: Sulla Stazione Spaziale Internazionale i robot riparano i robot

In questo rapporto l’ente americano ha voluto chiarire la dinamica dell’accaduto: tre astronauti hanno seguito il normale protocollo di sicurezza, in seguito ad una segnalazione di sicurezza data da un sensore per la pressione del gas di raffreddamento. I tre hanno quindi indossato le maschere anitgas e hanno sigillato la sezione “contaminata”.

La situazione fortunatamente non è così grave come potrebbe sembrare; nell’addestramento prima di affrontare lo spazio, gli astronauti vengono formati ad affrontare molti tipi di problemi, tra cui anche le fughe di gas. Al momento l’ipotesi più accreditata è che non ci sia stata alcuna fuoriuscita di gas nocivo, ma che il problema sia legato ad un malfunzionamento del sensore.

Per il momento l’ala rimane sigillata mentre a rassicurarci sullo stato di tutti gli astronauti, è proprio l’italiana Samantha Cristoforetti con questo tweet:

Non resta che rimanere in attesa di aggiornamenti dalla NASA, che dovrebbero arrivare a breve grazie con una videoconferenza che potete seguire dal sito ufficiale.

Via