Project North Star di Leap Motion è una piattaforma di AR con capacità di riconoscimento fenomenali (video)

Matteo Bottin E il visore per sfruttare queste capacità potrebbe costare solo 100$ se prodotto in larga scala.

Era da parecchio che non parlavamo di Leap Motion, l’azienda specializzata nel mondo della realtà aumentata e, più precisamente, nel riconoscimento di gesture. Le sue possibilità le avevamo già intraviste un paio di volte, ma i video che vi stiamo per mostrare indicano come il progetto sia decisamente maturo.

Leap Motion ha infatti presentato Project North Star, una piattaforma di realtà aumentata molto avanzata che permette di integrare in maniera efficiente realtà reale e virtuale. Non solo, ma l’azienda rilascerà le specifiche hardware richieste e il software in licenza open source settimana prossima.

Con che visore hanno condotto i test gli sviluppatori di Leap Motion? Beh, ciò che hanno utilizzato (potete vederlo in galleria) è dotato di due schermi in risoluzione 1600 x 1440 che lavorano a 120 fps con un campo visivo di 100°. Tutto ciò è accoppiato con un sensore di riconoscimento delle mani a 180°. La parte migliore? Questo sistema, secondo l’azienda, costerebbe solo 100$ se prodotto in larga scala.

I risultati, inoltre, sono molto promettenti: come si può vedere nei video qui sotto, la velocità di elaborazione del sistema ha un lag molto ridotto, il che può portare ad una esperienza utente molto buona. Per chi volesse vedere altri video, vi invitiamo a seguire il link al tweet incluso.

Via: Android Central, The VergeFonte: Leap Motion