project sunroof

Project Sunroof, ossia come Google vuole rendere l’energia solare a portata di mano

Lorenzo Quiroli -

Sapete quanto potreste risparmiare all’anno installando sul vostro tetto dei pannelli fotovoltaici? Probabilmente no, a meno che non vi siate già mossi in questa direzione. Un ingegnere di Google ha notato che molte persone cercano informazioni al riguardo e ha pensato bene di creare Project Sunroof, un’idea che vuole semplificarvi la vita in questo ambito sfruttando le informazioni delle immagini satellitari di BigG.

Fornendo a Google il proprio indirizzo, questo calcolerà la superficie da ricoprire sul vostro tetto con i pannelli solari e stimerà il risparmio annuo tenendo conto della località in cui vi trovate. Se deciderete di procedere, vi verranno offerti vari specialisti da contattare con tanto di preventivo del prezzo, in modo che in un momento vi ritroviate con tutti i dati necessari per prendere una decisione.

Un’ottima idea che verrà sperimentata ora a Boston, San Francisco e Fresno, per poi espandersi in tutti gli Stati Uniti e nel mondo. In attesa di un lontano arrivo anche in Italia vi lasciamo con il video ufficiale dell’iniziativa.

  • Pocce90

    Lontaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaano arrivo in italia

  • Max 137

    A parte che in Italia la grande maggioranza delle persone non ha un tetto proprio… ma una micro porzione di tetto condominiale. Tra spese di acquisto, installazione, manutenzione e smaltimento a fine vita…non si guadagna un bel niente. Anzi, ci si perde. Ma se li vendeva l’Enel che fa soldi vendendo energia… Ma secondo voi si voleva suicidare?????

    • Phoenix68

      il solito commento di chi non ne capisce un C2@@à e si sono un produttore se ti interessa saperlo…. finiamola di sparare minchiate, al buio, in curva e pure in discesa ad occhi chiusi. Sopratutto se non si sa di cosa si parla.

      • Max 137

        Quando hai finito di “abbaiare” senza dire niente… magari potrai spiegarci, anzi guarda, ancora piu’ in tema: “Illuminarci”

  • Daniele Freccero

    Molto interessante

  • Emiliano Dalla

    Gran bella iniziativa!

    • Immelman

      Salutami tua mamma 😉

  • degac

    idea intelligente.
    tecnicamente prima (penso) si doveva fare per singolo edificio, ora grazie a google maps si ha una visione di insieme.
    Forse in Italia (visto il numero di condomini) non ha una grande utilità a livello si singolo, ma a livello di comunità sapere ad esempio che i capannoni delle aree industriali possono garantire X KWH/anno non sarebbe proprio una cattiva idea.
    Se poi c’è qualche Comune intelligente che contribuisce (o addirittura prende in affitto i tetti) alla installazione di pannelli solari… (sicuramente saranno pochi, anche perchè mi sembra che x abbattere IMU/ICI in molti hanno ‘smantellato’ i tetti in modo da pagare meno tasse!).
    Quindi questa è una cosa che SAREBBE stata utile…
    In Italia abbiamo inventato la macchina del tempo… solo che va all’indietro per tutti 😛

    ps: da quanto so l’Italia ha un 30% circa di parco energetico derivante da fonti rinnovabili (eolico, solare e idroelettrico): non siamo messi affatto male.

    Una cosa che sarebbe molto interessante a questo punto, sarebbe aggiungere a GMaps anche le informazioni su FORZA EOLICA e presenza di torrenti sfruttabili per le micro turbine…

    Piccole idee danno origine a grandi cose ogni tanto…