NVIDIA Vive Oculus - 14

NVIDIA mi ha dato un passaporto per scalare una montagna in realtà virtuale (foto e video)

Emanuele Cisotti NVIDIA mi ha dato un passaporto per scalare l'Everest, uccidere zombie e guidare un'astronave in una battaglia in stile Battlestar Galactica (da cui sono sceso con la nausea).

Durante la giornata di ieri ho avuto modo di partecipare ad un evento NVIDIA per far conoscere ai giornalisti i progressi raggiunti nel mondo della realtà virtuale, dove NVIDIA è sicuramente un tassello importantissimo, fornendo la base, ovvero le sue schede video GTX, per poter usufruire di un esperienza di realtà virtuale soddisfacente.

Non si parla infatti più di un flusso Full HD (che a 30 fps richiede una banda di 45 MP/s) ma di un “imponente” flusso a 3024×1680 pixel a ben 90 frame per secondi, necessari per contenere l’effetto nausea e garantire un’immagine realistica e fluida. In totale parliamo di ben 450 MP/s. Per fare questo NVIDIA offre un gran numero di soluzioni ingegnose nel suo SDK (GameWorks VR) che permettono per esempio di utilizzare due schede video per renderizzare separatamente l’occhio destro e quello sinistro, oppure MultiRes Shading che permette di renderizzare solo la porzione di gioco utile alla visione del singolo occhio, invece che l’intero quadro, ottenendo un aumento di prestazioni fino al 50%.

All’atto pratico ho avuto modo di provare nuovamente HTC Vive (nella versione quasi finale) e di colmare una lacuna provando per la prima volta Oculus Rift nella sua ultima versione.

Ho testato due demo su HTC Vive, la prima si chiama Everest e mi ha permesso di scalare alcuni punti del picco più famoso del mondo, andando a provare una parte del terrore che potrei pensare di avere a quell’altezza (considerando che soffro di vertigini) e dandomi uno scorcio sconvolgente sulla vista da quella altezza. La demo ottiene assolutamente l’effetto voluto, ovvero trasportare l’utente in una simulazione molto realistica di un’avventura che probabilmente non avrebbe altrimenti mai vissuto. L’unico limite tecnico a mio parere rimane ancora la granulosità dell’immagine che in certi frangenti ti riporta alla realtà, ma è l’unico neo che ho trovato nel sistema. Molto bella anche la demo con gli zombie che mi ha permesso di impugnare due armi e di far esplodere qualche zombie arrabbiato. Ho apprezzato molto l’ingegnoso metodo di sparare a determinati indicatori per spostarsi all’interno del gioco (altrimenti lo spazio è limitato a quello fisico della stanza dove si è) e la reattività dei controller che ho impugnato come un vero gangster per far esplodere le budella di qualche zombie. Infine ho voluto provare nuovamente la demo sottomarina tenendo gli occhiali da vista (cosa che non avevo fatto l’altra volta) e posso confermare che è stata una buona idea, essendo la definizione dell’immagine aumentata.

Le demo su Oculus Rift offrono un’esperienza totalmente diversa, permettendo di giocare a qualcosa che sia davvero un gioco e che quindi non una demo che termini dopo pochi minuti. Al contrario di Vive per utilizzare Oculus Rift comodamente ci si dovrà sedere in poltrona e impugnare un controller. Ho provato tutte le demo disponibili che spaziavano da sparatutto spaziali ai più classici platform. In tutti i casi l’esperienza immersiva è stata notevole e viene da pensare che praticamente qualsiasi gioco potrebbe beneficiare di una visuale in realtà virtuale e che questo del VR non sia un mondo fatto di sole demo o giochi confezionati su misura. Ho giocato a lungo con queste demo con l’unico effetto negativo di essermi alzato con la nausea (tecnicamente il fenomeno si chiama chinetosi).

NVIDIA Vive Oculus - 7

E adesso cosa rimane? Rimane da scoprire il prezzo (salato) di HTC Vive e capire quali potranno essere i primi titoli di rilievo per Oculus. Tutti sono pronti, NVIDIA in primis. L’azienda ha dimostrato di essere arrivata in tempo per il lancio commerciale di questi prodotti, offrendo già sul mercato una prima selezione di schede video compatibili. Il requisito minimo è una GTX970, salendo poi ad una GTX980 e arrivando alla GTX980ti, scelta ottimale per la realtà virtuale.

  • Matteo Bottin

    Figata! Chissà quando sarà possibile giocarci a prezzi “umani”!!

  • Galeazzi?

  • JACK SIMON

    Bello..speriamo producano presto videogame con questa realtà virtuale…