punti di sutura smart

Anche i punti di sutura diventeranno smart, e trasmetteranno dati sui pazienti

Leonardo Banchi

I punti di sutura non sono certo un rimedio particolarmente moderno per chi si sta riprendendo da ferite più o meno lievi, ma fortunatamente un gruppo di ricercatori della Tuft University è al lavoro per renderli più smart e versatili, consentendo loro di raccogliere dati in tempo reale sul paziente che li ha addosso.

Il lavoro, descritto in un articolo pubblicato da Nature, consiste infatti nel sostituire il classico filo utilizzato per le suture con uno che integri numerosi tipi di sensori in grado di rilevare la tensione a cui la ferita è sottoposta, ma anche altri fattori come temperatura, pressione e composizioni chimiche.

LEGGI ANCHE: I Google Glass sui volti dei medici

Tutti questi dati, una volta elaborati, permetteranno ai medici di avere un quadro dettagliato sull’andamento della guarigione, e di capire se è necessario apportare alcuni cambiamenti o proseguire sulla strada intrapresa.

Nonostante l’utilizzo di questi particolari punti di sutura sia ancora lontano, i ricercatori evidenziano nel saggio come sia già possibile ipotizzare evoluzioni future: un tale sistema, se impiegato per cure interne all’organismo oltre che per ferite superficiali, potrebbe infatti un giorno offrire uno sguardo dettagliato sui progressi di un paziente sottoposto ad importanti interventi chirurgici.

punti di sutura smart

Via: TechCrunch