Visore VR Snapdragon VR820_2

Qualcomm lancia nuovi chip per smart TV e visori VR senza smartphone o PC (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Qualcomm ha colto l’occasione di IFA 2016 per allargare la sua famiglia di prodotti. Abbiamo visto, ad esempio, i primi smartwatch basati sul processore per wearable Snapdragon Wear 2100, ma non mancano anche soluzioni per realtà virtuale e multimedia domestico.

Per quanto riguarda i visori VR Qualcomm lancia Snapdragon VR820, un SoC basato sulla controparte per smartphone e tablet (con GPU Adreno 530), arricchito di diverse componenti come sensori e chip per audio a 360°. Una soluzione che promette infatti di portare sul mercato un’ondata di prodotti standalone, ovvero capaci di funzionare senza bisogno di uno smartphone, come Cardboard o Gear VR, o PC, come Oculus Rift e Vive.

Per la piattaforma hardware di riferimento, che tra l’altro abbiamo potuto provare (vedi foto a fondo articolo), viene indicato un dispositivo costituito da due schermi AMOLED 1.440 x 1.440 pixel e capace di riprodurre immagini dinamiche, che rispondono cioè ai movimenti su sei gradi di libertà (spostamento e rotazione su tre assi), con tempi di risposta sotto i 18 millisecondi.

LEGGI ANCHE: Da Alcatel una cam a 360° e un “casco” VR

Sono molte le accortezze introdotte da Qualcomm con questo chip che arriverà ai produttori entro fine anno; i primi visori VR con Snapdragon VR820 dovrebbero quindi arrivare durante i primi mesi del 2017. Come accennato in apertura non solo soluzioni per la VR, ma anche per il multimedia.

Qualcomm per questo settore l’azienda lancia il chip combo QCA9379, con supporto a Wi-Fi 802.11ac dual-stream e Bluetooth 4.2, e una piattaforma hardware di riferimento per media box e smart TV capaci di gestire i contenuti 4K, basata su Snapdragon 820.

L’unione di queste tecnologie, promette Qualcomm, permette di ottenere soluzioni potenti ma comunque a basso consumo per il multimedia di ultima generazione. Ovviamente anche questi chip sono dedicati ai produttori, che ci avrebbero già messo le mani sopra; l’azienda indica infatti come i primi dispositivi pronti per il mercato potrebbero arrivare già (poco) prima della fine dell’anno.

Qualcomm continua a dimostrare come il suo interesse sia indirizzato alle architetture integrate e non solo quelle degli smartphone; vedremo nei prossimi mesi se il successo che raccoglie nel settore mobile si replicherà anche su VR e multimedia.



Qualcomm Snapdragon Virtual Reality Reference Platform: un’esperienza utente sempre più immersiva su display HDM

Qualcomm ha presentato Qualcomm® Snapdragon™ VR820, la sua prima Reference Platform di realtà virtuale basata sul potente processore Snapdragon 820. Snapdragon™ VR820 consente ai produttori di sviluppare, in modo rapido, schermi stand alone HMD (da indossare in testa) ottimizzati per contenuti e applicazioni VR oltre a rispondere alle richieste in termini di computazione e prestazioni delle apparecchiature all-in-one dedicate alla realtà virtuale.

· Qualcomm e Fossil annunciano uno smartwatch di nuova generazione basato su Snapdragon Wear

Qualcomm e il Gruppo Fossil hanno annunciato che gli smartwatch Fossil Q Marshal and Fossil Q Wander disporranno di processore Qualcomm® Snapdragon™ Wear 2100. Questo annuncio rappresenta il primo brand del Gruppo Fossil a commercializzare smartwatch dotati del processore di nuova generazione Snapdragon Wear 2100.

· Qualcomm annuncia le nuove soluzioni Connectivity e Reference Platform per esperienze di Home Entertainment di nuova generazione

Qualcomm ha introdotto due nuove soluzioni per l’Home Entertainment, il chip combo QCA9379 con supporto per dual-stream Wi-Fi® 802.11ac e Bluetooth® 4.2 e la media box reference platform 4K Ultra HD che utilizza il processore flagship Qualcomm® Snapdragon™ 820. Entrambe le soluzioni arricchiscono il portfolio dell’azienda in termini di home entertainment e sono studiate per supportare esperienze media interattive e coinvolgenti per i prossimi dispositivi streaming, set-top-box e prodotti come le smart TV.