riutilizzo stampante main

Quattro usi inediti della stampante

Cosimo Alfredo Pina

Praticamente ogni casa e ufficio è fornito di una stampante in grado di realizzare documenti, foto e quant’altro possa essere trasposto sulla comune carta. Tuttavia la tendenza degli ultimi anni è verso un approccio digitale, che sta rendendo questi strumenti sempre più obsoleti. In quest’articolo vogliamo riportare alcuni metodi davvero particolari che vi permetteranno usare la vostra vecchia stampante per dare spazio alla vostra creatività.

LEGGI ANCHE: Il Game Boy fatto in casa con la stampante 3D

1. Creare etichette personalizzate

riutilizzo stampante etichette personalizzate

Se siete appassionati di conserve e cucina fai da te, questo trucco porterà i vostri prodotti casalinghi ad un livello decisamente più professionale. Per realizzare le vostre etichette fatte in casa dovrete realizzare un documento su una colonna, la cui larghezza deve essere adeguata al contenitore, e stamparlo su della comune carta da ufficio. Il testo dovrà poi essere ricoperto una o più strisce di nastro adesivo da pacchi trasparente.

Il foglio ottenuto deve essere completamente sommerso in acqua per 5-6 minuti, per poi poter separare la parte cartacea da quella adesiva. In questo passaggio dovrete porre attenzione nel non staccare alcuna lettera dal nastro. Adesso avrete ottenuto la vostra etichetta che potrete utilizzare su vetro, plastica e metallo. Per stabilizzare il tutto potete utilizzare una leggera mano di fissante da découpage.

2. Trasferire immagini su legno

I fogli di carta adesiva usati sono ottimi per trasferire delle stampe su legno e metallo. Vi basterà stampare sul lato lucido, senza parte adesiva, e poi, facendo attenzione a non toccare l’inchiostro, dovrete appoggiare il lato stampato sulla superficie da personalizzare ed effettuare una lieve pressione. Anche in questo caso uno strato di fissativo spray aiuterà a rendere l’opera più definitiva.

3. Stampare decorazioni per torte, tovaglioli e buste regalo

riutilizzo stampante torte

Nel cake design, molto in voga in questi anni anche in ambito casalingo, si utilizza spesso delle “foto commestibili” per dare un tocco personale a torte celebrative. Per realizzare questo effetto dovrete semplicemente procurarvi dei fogli edibili e inchiostri alimentari da stampante, adatti al vostro modello. Una volta installato tutto, sarà possibile iniziare a stampare le vostre immagini per torte.

Realizzare tovaglioli e buste regalo personalizzati è decisamente meno complicato;  vi basterà creare dei documenti sul vostro programma preferito, che abbiano le dimensioni dell’oggetto, caricare il materiale sulla stampante (attenzione allo spessore dei fazzoletti) e avviare la stampa. Se avete buone abilità grafiche riuscirete ad ottenere risultati degni di una cartoleria.

4. Stampare sui tessuti

Coloro con aspirazioni da designer di moda potranno iniziare a realizzare i loro primi tessuti stampanti grazie a  questa procedura… Per prima cosa dovrete tagliare un pezzo di stoffa poco più grande di un foglio A4 e immergerlo in una bacinella contente il pretrattamento (vedi video a seguire) per circa cinque minuti. Dopo averlo asciugato completamente prendete un pezzo di carta da freezer (o carta da macelleria), appoggiate il lato cerato sul tessuto e, aiutandovi con un ferro da stiro impostato a media potenza, trasferite la cera.

Il foglio di tessuto adesso deve essere ritagliato per rientrare nelle dimensioni di un foglio A4, dopodiché sarà pronto per la stampante; il lato su cui stampare è quello non cerato. A fine stampa avrete ottenuto il vostro tessuto personalizzato che potrà anche essere cucito sui capi di abbigliamento per dare un tocco davvero unico al vostro guardaroba.

Grazie a queste procedure saprete cosa fare con una vecchia stampante, mettendo a frutto le vostri doti creative e realizzando manufatti unici. La sezione sottostante dei commenti rimane a piena disposizione per postare i vostri risultati.

Via