razzo russo esplode

Razzo russo esplode con un satellite da 29 milioni di dollari a bordo

Leonardo Banchi

Un razzo di nazionalità russa, partito per portare in orbita un avanzato satellite per le telecomunicazioni, è esploso poco dopo il lancio di venerdì scorso.

LEGGI ANCHE: Guardate la terra dalla Stazione Spaziale Internazionale

La missione, priva di esseri umani a bordo, era partita venerdì da Baikonur, in Kazakistan, ma qualcosa è andato storto dopo il lancio: nove minuti dopo il decollo gli ufficiali hanno perso contatto con il razzo, che intorno alle 100 miglia di altezza ha virato la propria traiettoria e si è disintegrato nell’atmosfera.

Il satellite Express-AM4P, la cui messa in funzione era lo scopo del lancio, aveva un costo stimato di 29 milioni di dollari, e l’intera missione era assicurata per circa 225 milioni di dollari. Molti media nazionali avevano seguito l’evento, anche con la diretta della partenza, e hanno ripreso le scene dell’accaduto: nell’immagine possiamo vedere il razzo che dopo l’esplosione cade nuovamente verso la terra.

razzo russo esplode

Oleg Ostapenko, capo dell’agenzia spaziale Roscosmos, ha dichiarato: “È difficile stabilire immediatamente le cause dell’accaduto, dovremo studiare la telemetria. Le informazioni preliminari fanno pensare ad un calo di pressione  in un motore nel terzo stadio del razzo.”.

L’industria spaziale russa, comunque, non è nuova a questo tipo di problemi: nonostante sia una delle più attive, con ben trenta lanci nell’ultimo anno, può “vantarne” anche ben sei andati male negli ultimi sei anni. Questo specifico lancio rappresenta la seconda volta in cui uno di questi razzi, chiamati Proton-M, sono andati distrutti durante la partenza: l’altro è stato nel Luglio 2013, quando i motori si spensero inaspettatamente 17 secondi dopo il decollo. Il razzo cadde a circa un miglio dalla piattaforma di lancio di Baikonur.

Il prossimo lancio di un Proton-M, previsto per il 15 Luglio, è stato rimandato a causa di uno stop di tre mesi per investigare le ragioni di questo problema, ma Ostapenko ha dichiarato comunque di voler riuscire a effettuare altri due lanci prima della fine dell’anno.

 

VIA: Mashable.com