reborn progetto italiano auto elettriche

Reborn è il progetto italiano che trasforma ogni auto in elettrica

Cosimo Alfredo Pina -

Trasformare ogni auto in un veicolo elettrico. Questo è l’ambizioso obiettivo che un progetto tutto italiano, si è prefissato. Reborn – Trasforma la tua auto è infatti una collaborazione tra alcune associazioni provinciali di Treviso e Vicenza e aziende del settore che punta a creare un rete di officine in grado di trasformare auto usate con motore a scoppio, in controparti più verdi con motore elettrico.

I vantaggi di una sistema del genere sono abbastanza noti ed ovvi: per la comunità meno inquinamento nelle zone affollate e per l’utente costi per gli spostamenti ridotti al minimo, fino a 100 km con soli 2 euro.

LEGGI ANCHE: Fiat, Apple e Tesla, cosa cela l’incontro di Marchionne?

Il tutto sarebbe già funzionante e pronto ad entrare letteralmente in moto, come dimostrato dalla Fiat Panda che il consorzio è riuscito a trasformare in veicolo elettrico senza alterarne in alcun modo l’aspetto. Tuttavia la legislazione poco definita ed i costi dei sistemi da installare lasciano il tutto su un piano poco pratico.

Speriamo che l’iniziativa susciti l’interesse dell’opinione pubblica in modo da creare la spinta necessaria alla creazione di leggi adeguate (e magari qualche incentivo) a rendere questo prototipo di conversione una realtà diffusa.

Via: Wired
  • Alessandro

    io penso che un’auto elettrica dovrebbe essere progettata come tale dall’inizio…convertirne una a scoppio rischierebbe di uccidere tutta l’efficienza del motore elettrico…

    • Enrico Furnari

      non e una questione di efficienza, se il lavoro e fatto bene. piu che altro, pagheresti prima un motore a scoppio, per poi “buttarlo” e metterne uno elettrico. Quindi si, sono dáccordo con te…

      • Alessandro

        bhe capita che una macchina che sta bene, con relativamente pochi anni abbia da cambiare il motore…la spesa potrebbe essere vantaggiosa, voglio immaginare costi meno che ricomprarla e poco più che cambiare semplicemente il motore…
        il fatto è che la trasmissione o la sostituisci insieme al motore o non sarà adatta, l’impianto elettrico probabilmente è da rifare o aggiungerne uno in parallelo aumenterebbe la complessità…insomma prendi un’auto che è stata pensata per essere spinta da qualcosa di adatto, che probabilmente pesa troppo e ci aggiungi qualcosa che ne aumenta il peso ulteriormente…ci fai 20km di autonomia e probabilmente non andrebbe un gran che…questo intendevo per scarsa efficienza…comunque alla fine della fiera il concetto è che sarà poco vantaggioso, salvo pochi casi particolari che renderebbero il progetto inutile…

        • Enrico Furnari

          ah ok, pensavo parlassi di efficienza intrinseca del motore. Si, esattamente, quello che intendevo io. E ti sei dimenticato l installazione delle batterie… insomma,prendevi una Renault zoe a 20 mila euro, o una Tesla, se potete! 😀

          • Alessandro

            si appunto, salvo non mi costi 10mila€, ma io non lo farei su qualunque auto e certamente non su una panda…
            bisogna trovare un compromesso per cui ci sia spazio sufficiente per mettere la giusta quantità di batterie nel posto adatto e che togliere motore, cambio ecc, comporti un certo risparmio di peso per controbilanciare l’aggravio dato da quello che serve per la trasformazione…il motore di una panda pesa quanto una damigiana di vino! 😛
            e le batterie sul portapacchi sul tetto??? 😛

          • Enrico Furnari

            un motore elettrico e in realta piu piccolo di un motore a scoppio, e di parecchio 😉 Ho visto il motore di una Tesla, sembra ridicolo quasi 😀

          • Alessandro

            si probabile, poi dipende se si sceglie di metterne uno per ruota o no, ma ci stanno tante altre cose di contorno che secondo me pesano parecchio!

    • dgero83

      mmh, non sono così d’accordo. Il motore elettrico è minuscolo, non ha parti in movimento, e risparmi infinito spazio che per ora va nella componentistica, trasmissioni, ingranaggi, pompe dell’olio acqua, raffreddamento. Spazio che va tutto in batterie. Ti prendi la vecchia macchina che ha 300 mila km, e invece che rottamarla per comprarne una nuova, gli piazzi su il motore nuovo. Mi sembra proprio un’ottima idea.

      • Alessandro

        no aspè, mi spiego meglio, sicuramente il motore elettrico è più piccolo ed efficiente, solo che in base all’auto che converti non è detto si riesca a sfruttare tutto come serve…per un progetto del genere devi sviluppare dei pacchi batteria modulari in modo da poterli infilare dove possibile…risparmiare un’infinità di spazio sotto al cofano potrebbe non voler dire riuscire a riempire tutto questo spazio con batterie, a questo punto ti ritroveresti a fare una grossa spesa per una pessima resa…
        quanto all’auto da 300mila km, come detto, non sempre (per non dire quasi mai) un’auto arriva a 300mila km avendo solo il motore cotto…probabilmente hai da rifare ammortizzatori, carrozzeria, impianto elettrico…il che riduce a mio parere le possibilità di applicazione…e questa cosa fa salire il prezzo ulteriormente…
        del tipo: una bella idea sulla carta

        • dgero83

          dipende da quanto costa il motore elettrico. Se mi fanno tutto per 8000€, va benissimo.

          • Alessandro

            su che macchina? perchè con 8mila euro ce ne compri una tutta nuova…

          • dgero83

            una nuova con 8000€ la devo vedere. forse ti danno, se ti va bene, una ka, o una kia picanto. a benzina. e comunque anche se fosse vero quello che dici tu, che te ne danno una nuova, cambiando il motore per dire a una kangoo del 97, io ho poi un’auto con la capacità di trasporto che ha la kangoo, a 8000€
            Un’elettrica, a parte l’usura di gomme, ammortizzatori e tergicristalli, non ha praticamente più costi. Mai più benzina, problemi meccanici. Nulla di nulla.

          • Alessandro

            nell’articolo c’è una panda…con 8mila€ ce la prendi, per quello ti dico con 8mila€ su che macchina…per esagerare, su una porsche, ovvio che con quella cifra vale la pena…però su una kangoo probabilmente con più spazio per le batterie, verrebbe una cifra più alta, anche perchè a macchina + grande devi pensare serva anche + spinta e autonomia

          • dgero83

            ma con 8000 ti prendi una panda A BENZINA! col cavolo che conviene!
            su un’auto elettrica fai un pieno con 1€ e soprattutto, non smetterò mai di dirlo, non hai parti in movimento. Per cui i meccanici possono chiudere dal primo all’ultimo se prendono piede le auto elettriche.

          • Alessandro

            ma se ti serve una panda e non ci fai tantissimi km conviene si! a me risulterebbe un pozzo senza fondo oltre a servirmi 3 volte il volume…ma c’è anche chi si sposta in città…

          • dgero83

            ma no. assolutamente no. a parità di prezzo non c’è confronto quanto convenga avere un’elettrica piuttosto che qualunque altro tipo di combustione interna, anche con la carrozzeria e tutto il resto della componentistica vecchia. basta che riescano ad arrivare a un’autonomia di 150-200 km e chiunque abiti in città e prima provincia è a posto.

          • Alessandro

            è il tempo che ci metti ad ammortizzare il maggior esborso che rende conveniente la cosa…se fai 5/10km al giorno, ti converrà dopo 3 rottamazioni, siccome l’auto resiste solo alla prima….addio.
            anche la corrente ha un costo, che adesso è ancora relativamente basso, salirà col diffondersi della auto elettriche.
            chi fa 50mila km l’anno probabilmente inizia a risparmiare già prima che finisca l’anno…e in ogni caso ci sono delle tipologie di utilizzo in cui l’autonomia si accorcia drasticamente, vedi viaggio in autostrada il che ti porterebbe a dover montare tonnellate di batterie e motori più potenti…e giù altri soldi…

          • dgero83

            ma scusa, ragiona. Se io a 10.000€ ho la mia kangoo vecchia elettrificata. Cos’ho da ammortizzare? qualunque elettrica nuova costa di più, così come quelle nuove a benzina. non ho più il costo della benzina. un pieno di elettricità mi viene 30 centesimi a voler fare tanto, non ho più spese di meccanico. non c’è confronto come costo di gestione. siamo su un altro pianeta.

          • Alessandro

            tutte le spese vanno ammortizzate, e nulla è eterno, la tua kangoo prima o poi si romperà in maniera tale da doverla buttare anche se tutto il nuovo impianto elettrico può continuare a funzionare. e un’auto vecchia al posto di una nuova si rompe comunque prima…c’è poco da fare. per qualunque cosa ci sono costi fissi di gestione…assicurazione, bollo, revisioni, amenità varie, che paghi sia se la usi tanto, che se la usi poco. ovvio che se la usi tanto l’impatto di queste è minore.
            poi che un’auto elettrica sia esente da manutenzione è da vedere…sarà esente dalla manutenzione caratteristica di un motore a scoppio, ma tutto il resto, va cambiato allo stesso modo. le batterie poi sono ancora un’incognita, non a caso alcuni te le offrono a noleggio (e giù altri soldi).
            per quello ti dico che la cifra deve essere contenuta abbastanza da poter ammortizzare la spesa…perchè se in 10 anni, sommando tutti i costi, l’auto elettrica mi è costata anche solo 1€ in più di una normale, non è servita a nulla

          • dgero83

            Un’auto elettrica è esente da manutenzione meccanica, sì. non è da vedere, è un dato di fatto. se hai un’idea di come funzionano i motori elettrici lo capisci da solo. ti mettono 2 motori nelle ruote motrici, il resto è batteria. poi se ti entra un topolino e ti mangia i cavetti che ti collegano e sincronizzano tutto, hai problemi, ma solo in quel caso, perché è tutto un blocco, non ci sono parti in movimento eccetto le ruote.

          • rudy

            io ci lavoro con i motori elettrici e non sono esenti da manutenzione , che siano piccoli i motori elettrici dipende dalla potenza sprigionata , mettere il pacco batteria al posto del motore sbilancerebbe in modo assai grave l’auto da renderla poco governabile nei trasferimenti di carico .

          • dgero83

            io parlavo di motori brushless. la questione delle batterie boh. grazie dell’info.

          • dgero83

            appena sparano i prezzi, mi vado a prendere una 500 rottame anni 90 e la faccio diventare una smart elettrica. Se riescono a stare tra i 5 e i 10000 fanno il botto. Questo se le case automobilistiche non fanno lobby, ed è chiaro che la fanno.

          • Alessandro

            proprio quel rottame a rischio di morte? prendi una cosa meno pericolosa per favore! 😀
            comunque se prendono motori e batterie da chi produce esclusivamente quelli, le lobby non potranno nulla

          • dgero83

            ma ti paga la fiat?
            scherzo eh, non offenderti.

          • Alessandro

            ahahaha ma no mi preoccupo per te! la fiat è la cosa + lontana dai miei gusti e dal mio stipendio…
            comunque, ahimè, credo che i prezzi saranno ben + alti, se pensi che una smart elettrica costa 25mila€ (+ noleggio mensile batteria)…dubito 15mila€ bastino per convertire un’auto

          • dgero83

            se ne parlava già nel 2012, tant’è che c’era un’ipotesi di disegno di legge. I prezzi online si trovano. ci sono vari kit. Naturalmente la legge che permette la messa su strada non l’hanno fatta, e non dubito che fiat ci abbia messo lo zampino. Nel frattempo però, fiat è uscita dall’italia e forse -spero- è meno attenta alle nostre vicende, la tecnologia è avanzata, sono arrivati la stampa 3d, google, e i cinesi. si stanno smuovendo le acque da molti fronti sull0’automotive

          • Alessandro

            oddio, fiat conta quanto contiamo io e te…magari in italia no, ma qua ormai se il resto del mondo fa una cosa, tu con un click te la compri già omologata. quindi dubito che non si sia fatto nulla per colpa di fiat…

          • dgero83

            mah, insomma, FCA è uno dei maggiori produttori della dinosaurica industria dell’auto. Ma la digitalizzazione si sta mangiando anche questo settore, grazie a questi progetti e alla stampa 3d. per fortuna e finalmente.

            Non la fanno da nessun’altra parte del mondo questa cosa. il che è molto, molto sospetto dal mio punto di vista che sono paranoico.

          • simone

            ehehe magari … guarda che non cè solo il motore 🙂 … certo di sicuro non sara un salasso come oggi

          • dgero83

            Già, ci sono i tergi e le gomme da cambiare.

          • simone

            appunto … poi mi sembra che per la normativa frizione, marce devono rimanere. poi che so braccetti cuscinetti vari, e come fai notare tu i tergi rimangono. A quel punto pensi che non raddoppieranno i prezzi su ste cose? 😀 … devo a campare pure loro hihihih … bhe apparte le battute per il momento con la normativa le macchine che si andranno a modificare avranno un sacco di anni quindi di conseguenza penso che un po di problemi di manutenzione li creeranno … parlando ovviamente per i prossimi 20 anni … che in italia sono già tempi rapidissimi 😀

          • dgero83

            Frizione e marce non esistono sulle auto elettriche. Non hai idea della complessità di un motore a combustione interna. La manutenzione di un elettrico brushless è vari ordini di grandezza inferiore. Ovvio che rimane la carrozzeria ecc e tutta la manutenzione che non riguarda il motore. Ma conta quante volte sei stato dal meccanico perché ti si è rotto il semiasse o la cinghia o qualunque altro problema meccanico e confrontalo con la probabilità che ti si rompa la cerniera della portiera per usura, o che altro.

          • simone

            ma non stiamo parlando di macchine elettriche … non stiamo parlando di macchine “riadattate” per funzionare con motore elettrico?

          • dgero83

            È cosa credi, che lascino le marce? 😀 le marce non hanno senso su un motore elettrico. Il motore elettrico ha sempre coppia massima.

          • simone

            certo lo so … ma io non stavo parlando di cosa ha senso … parlavo appunto di normativa .. mi pare che permette di cambiare il motore ma non puoi toccare i rapporti.

          • dgero83

            Il motore elettrico non ha rapporti, per cui il cambio non lo puoi mettere e basta. Leggiti la normativa di cui parli e riporta, poi ne discutiamo dicendo cose che hanno senso.

          • simone

            non sei ben informato su come funziona un motore probabilmente … un motore ha i rapporti se ce li metti che sia endotermico o che sia elettrico 🙂

          • dgero83

            Ah certo, li puoi mettere anche a uno skateboard i rapporti se vuoi. Riporta la legge a cui ti riferisci invece di dire che altri non sono informati.

          • simone

            bhe ma scusa tu mi hai risposto “che non si puo” poi certo che su un

            motore elettrico hanno meno senso grazie alla coppia che possiede … pero cerca di soffermarti un attimo io ti sto continuando a parlare della NORMATIVA .. non continuare a rispondermi cosa si puo o cosa non si puo .. lo so anche io … ti riporto un articolo interessante che ti avevo allegato nel post precedente. Poi se non ti fidi (parlo sempre della normativa) puoi tranquillamente andare a vedere la normativa nella GAZZETTA UFFICIALE dove viene pubblicato tutto a livello di normative e leggi .. io gli ho dato un occhio.

            ti allego qui un link su cosa e cosa non si puo fare … che poi spesso e volentieri non coincide con cosa è
            permesso fare 🙂 … e comunque per darti un’idea c è persino una moto
            ELETTRICA che producono che ha le marce.

            http://www.qualenergia.it/articoli/20160119-trasformare-auto-benzina-in-elettrica-quanto-costa-come-si-fa-autofficina-filiera

            vai direttamente verso il fondo dove c è il titolo: ” Come si converte un’auto in elettrica e quanto costa “

          • dgero83

            Tu parli di normativa e non la riporti. Legge data, articolo, comma. Sorvolo sul resto.

          • simone

            come sorvoli??? .. prima mi dici non si puo .. poi mi dici che si puo fare anche su uno skateboard.. .hai letto l’articolo riportato dal link che ti ho girato? .. o non vuoi fare nemmeno la fatica di leggerti 30 righe? 🙂

          • dgero83

            Sorvolo su quello che scrivi perché non sta né in cielo né in terra. Se citi la legge a cui hai fatto riferimento ne discutiamo molto apertamente e volentieri. Il resto non mi interessa. So come funziona un motore elettrico, non discuto dati oggettivi.

          • simone

            guarda tu critichi senza avere un’idea precisa e in piu non vuoi fare fatica.
            Ti do un altro aiutino … qui riporto il decreto legislativo …
            giustamente non ti fidi … bene! … leggitelo 😉 … eccolo qui …

            http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/01/11/15G00232/sg

            poi se mi dici che non puoi avere marce su un motore elettrico permettimi di dubitare del fatto che conosci il funzionamento di un motore elettrico o endotermico … in generale probabilmente si ma se andiamo sul tecnico penso qualche lacuna tu la abbia

          • simone

            aggiungo … tanto per rimanere in tema .. caso mai ti interessasse ampliare i tuoi orizzonti di cosa si puo fare la Brammo Engage è una cross/motard elettrica con cambio a 6 velocità

          • simone

            guarda tu critichi senza avere un’idea precisa e in piu non vuoi fare fatica.

            Ti do un altro aiutino … qui riporto il decreto legislativo … giustamente non ti fidi … bene! … leggitelo 😉 … eccolo qui …

            http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/01/11/15G00232/sg

          • dgero83

            Mi annoi a morte. Non sono io che non voglio fare fatica. È da ieri che ti chiedo di darmi un riferimento normativo si cui discutere. Dici che ce una legge. Scrivi l’articolo in modo che io lo legga. Ti aiuto io: le citazioni di legge si fanno così: legge o decreto n xxx. Del xx/xx/xx, Art n. Y. , Comma z .

          • simone

            ti ho riportato il decreto legislativo… hai visto? … io me lo sono letto mesi e mesi fa. è un bel papiro e siccome non faccio il giornalista una volta letto e capito non mi sono segnato i comma e quant’altro. Se ti va di sapere le cose te lo leggi altrimenti ti arrangi ma soprattutto non dire si fa cosi o cosa senza cognizione di causa … al limite scrivi(dici) che è la tua opinione e non lo dai per un dato di fatto … poi hai ragione che noia … tutto perche ti sei inpuntato su una battuta … comunque arrangiati … vuoi aver ragione … hai ragione tu

          • dgero83

            Io non mi sono impuntato. Se dai un riferimento sappilo dare senza dire che altri sono degli sfaticati. Chiaro che puoi mettere le marce a quello che vuoi. Tu davi per scontato che le marce fossero d’obbligo su un motore elettrico, ora la rigiri, ma quello che hai scritto si può ancora leggere. Io mi sono espresso male, intendevo dire che non ha senso mettere le marce su un motore elettrico, e l’ho scritto nel commento successivo. Se c’è qualcuno che si impunta non sono io. Questa è una discussione inutile con un azzeccagarbugli che scrive “leggiti la gazzetta ufficiale” come se sapesse di cosa sta parlando. 😀 dire di andarsi a guardare una cosa sulla gazzetta ufficiale è come rispondere a uno che ti chiede dov’è Mandello del Lario “è in Europa”

          • simone

            vai a rileggere i post e vedrai che come ti ho fatto notare piu volte che si stava parlando di macchine trasformate e non di una elettrica nata elettrica. Mi riporti il post dove affermo che le marce sono d’obbligo???? te la sei inventata di sanapianta mai detto una cosa del genere … poi ti ho riportato anche la marca della moto che ha 6 marce visto che tu hai affermato che un motore elettrico non puo avere le marce …. probabilmente sei tu che stai cercando di rigirarla …. ma è cosi difficile rendersi conto di … NON VOGLIO DIRE DI AVER SBAGLIATO .. ma almeno capire che magari non sei informatissimo? .. tutto qui non muore nessuno

  • Raffaele Fragapane

    Per me trasformare la mia auto in elettrica sarebbe fantastico, ma sarà perchè sono smanettone… Niente discorsi di ammortizzazione, ecc. Semplicemente invece di fare 20 euro di benza, una bella presa elettrica o meglio un bel pannellozzo solare…. Poi niente rumore, sempre in carica, insomma molto interessante. Ho una Uno del 1990, 25 anni, 275000 km e va ancora, convertita in metano con miliardi di euro di risparmio, insomma ora non sarebbe male dargli una nuova vita!

  • rudy

    chi sa perchè in questi articoli non c’e mai il link all’azienda prodruittrice , vedendo un pò in giro le batterie della tesla costano all’incirca 10.000 euro qui con 8.000 ti vendono motore trasmissione e batterie , anche rientrando il proprio motore trasmissione avremmo un bonus di 5000- 6000 euro ma secondo me siamo ancora sotto una soglia reale per il retrofit ad eletrica , qui mi sa tanto di tubo taker!