LaMetric Time - 8

LaMetric Time smart clock, la nostra prova (foto e video)

Emanuele Cisotti -

Non sapevamo proprio come chiamare LaMetric nel titolo di questo articolo e alla fine abbiamo optato per smart clock, la stessa definizione che l’azienda stessa da del suo prodotto. Un prodotto molto particolare adatto a tantissimi usi differenti e che sicuramente ogni geek vorrebbe avere.

Confezione

Nella confezione in cartone riciclato che contiene LaMetric Time troverete, oltre al dispositivo stesso, anche un alimentatore da parete con la presa USA, quella UK e quella europea.

Cos'è LaMetric

LaMetric Time - 4

Chiamarlo semplicemente “orologio smart” è probabilmente estremamente riduttivo visto che LaMetric Time è qualsiasi cosa voi vogliate esso sia. È realizzato in plastica leggermente gommata e ha sulla parte frontale il fulcro del suo funzionano. Troviamo due pannelli di led, uno multicolore 8×8 e uno bianco 8×29. Non c’è una distinzione visibile e in totale avremo quindi un “display” da 8×37 pixel. All’interno di questo schermo scorrerà l’orario e tutto quello che vorrete voi. Ma lo vedremo fra un attimo. Ogni singolo led è racchiuso in un piccolo quadrato in modo che l’illuminazione non interferisca con i led accanto e che appaiano quadrati. Un effetto molto pixel art. Superiormente c’è invece un tasto di selezione per interagire con il dispositivo e due grossi tasti per scorrere fra le applicazioni a disposizione.

Lateralmente abbiamo invece due speaker dalla media potenza, un tasto di accensione e dei tasti per il volume, visto che LaMetric è anche uno speaker senza fili. Infine sul retro troviamo gli unici connettori a disposizione: l’ingresso audio (se non volete usare il Bluetooth) e l’ingresso microUSB per l’alimentazione. LaMetric Time è disponibile in due versioni: una con batteria e una senza (che richiederà quindi sempre l’alimentazione). Noi abbiamo scelto quella con batteria, con un autonomia di circa 4 ore. Sufficiente se volete usarlo come speaker, inutile se deve fungere da orologio da muro (o comunque da “monitor”).

Il prodotto ha poi un’antenna Wi-Fi che si connetterà alla vostra rete domestica per la configurazione, l’interazione e l’installazione di nuove app. Molto buona la ricezione del Wi-Fi, paragonabile ai migliori portatili in questo frangente.

Cosa può fare LaMetric

LaMatric può fare tutto. Più o meno. Le applicazioni si installano dall’applicazione per Android e iOS e dopo una prima configurazione molto semplice le prime app saranno già preinstallate nel dispositivo e sarà possibile scorrere dall’app o premendo i tasti su LaMetric Time. Tra le app preinstallate troviamo l’orologio (con la data), il meteo (con temperatura, vento e umidità), le radio web (che si ascoltano direttamente dallo speaker), un cronometro e un timer. Ma non è finita qui perché le applicazioni scaricabili sono molte e c’è la possibilità per chi sa programmare di crearsi le proprie app da proporre gratuitamente sullo stesso store. Fra quelle più interessanti citiamo Google Analytics, il contatore di fan di una pagina Facebook, il conto alla rovescia per una data, i follower di Twitter, le azioni di borsa, le notifiche delle email, l’agenda o le citazioni (finte) di Chuck Norris.

Da solo questo parco app potrebbe soddisfare praticamente qualsiasi tipologia di utenza e l’utilizzo più classico potrebbe essere quella di esporre il contatore di Facebook nella vetrina del proprio negozio per invogliare gli utenti a fare mi piace, o sulla scrivania per conoscere in tempo reale lo stato delle proprie azioni o i visitatori del proprio sito.

Quello che però veramente ha cambiato il senso di LaMetric, a poco più di un mese dal suo lancio sul mercato, è stato il supporto ad IFTTT, sia come trigger (ovvero per creare una azione premendo il tasto) che come monitor per mostrare il risultato di una azione o di un avvenimento. Le possibilità sono sterminate, tanto per darvi un’idea noi abbiamo impostato una notifica testuale per quando inizia o finisce di piovere (rilevato dal pluviometro di Netatmo) per sapere quando è meglio uscire dall’ufficio senza bagnarsi.

Se ne doveste acquistare più di uno potrete metterli in serie e creare uno “schermo” più lungo.

Prezzo

LaMetric Time viene venduto a 179$ nella versione senza batteria e 199$ con la batteria (rispettivamente circa 165€ e 183€ al cambio attuale). Un prezzo proporzionale alla tecnologia utilizzata ma comunque non certo contenuto. Per questo l’acquisto al momento è consigliato sopratutto a chi pensa di utilizzarlo in ambito lavorativo, o semplicemente per chi ha sempre sognato un piccolo dispositivo di pixel da controllare via smartphone.

Acquisto

Potete acquistare LaMetric Time sullo store ufficiale del progetto.

Conclusioni

Noi abbiamo amato LaMetric Time, per la sua qualità costruttiva, per la sua flessibilità, per la bellezza e la luminosità dei suoi pixel e per il perfetto funzionamento della sua app per smartphone. Avremmo forse risparmiato qualcosa acquistando la versione senza batteria, che ha una autonomia troppo esigua. Il prezzo rimane comunque importante ma siamo sicuri che ognuno troverebbe un ottimo motivo per farsi tentare da questo gadget.

Video

Foto