Il capo di Motorola lascia Lenovo in seguito all’ennesima riorganizzazione

Andrea Centorrino

Continua il “disgregamento” di Motorola a causa di Lenovo: se il brand è (per il momento) salvo, molti dei suoi impiegati sono stati licenziati o costretti a lasciare. Fra quest’ultimi c’è anche il capo di Motorola, Rick Osterloh, che ha deciso di abbandonare la società dopo l’ultima riorganizzazione annunciata da Lenovo nella giornata di venerdì.

Le conseguenze della riorganizzazione toccheranno tutti i settori di Lenovo: il settore PC ingloberà quelli tablet, phablet e prodotti smart home con Windows, Chrome OS e Android a bordo, e prenderà il nome di “PC & Smart Device Business Unit“, a capo del quale troveremo l’italiano Gianfranco Lanci, ex-dirigente Acer e attualmente COO (Chief Operating Officer) Lenovo.

LEGGI ANCHE: Moto G e Moto E non andranno in pensione: la conferma di Motorola

Le restanti parti del settore mobile faranno capo a Xudong Chen e Aymar de Lencquesaing (ora responsabile di Motorola), che nel ruolo di co-presidenti riferiranno direttamente al CEO Yang Yuanqing. Ormai la casa alata è solo un logo rimasto nel cuore di molti utenti?

Fonte: Re/code