rest-on-model

RestOn, l’analizzatore di sonno definitivo?

Lorenzo Fantoni

Tracciare il sonno è diventata una delle molte attività che possiamo fare con il telefono o un dispositivo indossabile. Tuttavia, nel primo caso rischiamo di rompere il telefono, nel secondo la precisione è tutta da verificare.

LEGGI ANCHE: Sense, la sfera che si prende cura del vostro sonno (video)

Per risolvere questo problema e aiutarvi a dormire meglio è nato RestOn, un dispositivo da mettere nel letto che promette di analizzare i vostri clicli di sono in maniera sicura e confortevole.

RestOn è una fascia piena di sensori che va messa sul materasso prima di fare il letto, per accenderlo vi basterà appoggiare un magnete in un punto indicato e collegarvi all’App Sleepace. Ogni banda è progettata per essere usata da una sola persona, in questo modo si può usare un RestOn per ogni occupante del letto. La sua batteria dura circa un mese, quindi non dovrete preoccuparvi di ricaricarlo spesso.

RestOn è in grado di misurare quando si dorme, i movimenti, i cicli del sonno e il ritmo di battito e respiro, così da offrire una fotografia accurata delle abitudini notturne dell’utente. Le informazioni sono poi elaborate nell’app per offrire consiglie e assistenza per migliorare il proprio riposo. L’app permette anche di condividere in dati con la propria famiglia, così che i genitori possano analizzare il sonno dei figli, anche a distanza.

Il device ha ottenuto più di 150.000 dollari su Indiegogo, tre volte l’obiettivo fissato dagli sviluppatori, volendo potete ancora finanziare il progetto spendendo 149 dollari, più eventuali spese di spedizione.