gopro karma final

Richiamo di massa per GoPro Karma: alcuni droni cadono improvvisamente (aggiornato)

Cosimo Alfredo Pina -

Sarebbero 2.500 i droni coinvolti dall’importante richiamo di GoPro. Alcuni Karma, il quadricottero per GoPro Hero5, avrebbero presentato perdite di potenza in volo con conseguente caduta. Per ora si parla di “un numero davvero ridotto di casi”, ma il richiamo riguarda tutti i dispositivi già venduti e prevede soltanto il rimborso.

Chi ha già acquistato il drone dovrà necessariamente mettersi in contatto con GoPro o con il rivenditore per restituire sia il Karma che gli eventuali Karma Grip e Hero5 Black inclusi nel bundle. Al cliente sarà poi rimborsata la spesa.

LEGGI ANCHE: GoPro Karma vs DJI Mavic Pro

Nicholas Woodman, CEO di GoPro, ha spiegato che si sta collaborando con la U.S. Consumer Products Safety Commission e la Federal Aviation Administration per indagare sul problema e rendere il processo di reso il più facile possibile. Le vendite riprenderanno solo dopo aver risolto la questione.

GoPro Karma doveva essere, insieme alle nuove action cam e relativo software, il mezzo per l’azienda di risollevare i propri conti, da mesi ormai afflitti dalla spietata concorrenza low cost. La borsa però ha già reagito al richiamo, che è costato a GoPro un -9% sul valore delle sue azioni. DJI, che ha portato da poco sul mercato il suo Mavic, intanto si strofina le mani.

Aggiornamento 5 gennaio 2017: cause e nuovi dettagli

GoPro torna ad aggiornarci sullo stato del richiamo dei suoi droni Karma. L’azienda avrebbe infatti individuato il problema dietro al malfunzionamento di alcuni dei 2.500 quadricotteri venduti. Il tutto sarebbe legato ad un “problema meccanico correlato al sistema di fissaggio della batteria”.

Non sappiamo con precisione quando il drone tornerà in commercio, ma GoPro fa sapere che ad inizio febbraio arriveranno nuovi dettagli sul “rilancio globale” di Karma,  che comunque dovrebbe avvenire entro fine 2017.

Via: EngadgetFonte: GoPro