ricicla carta epson

Il vero ufficio green si ricicla la carta da solo, grazie ad Epson PaperLab (video)

Cosimo Alfredo Pina

Anche nell’era dove i concetti di digitale e connesso sembrano aver preso il sopravvento su ogni aspetto della vita, nella quotidianità sembra ancora impossibile rinunciare al 100% alla carta stampata. Epson, che tra i suoi prodotti più venduti annovera le stampanti, è ben conscia di questa realtà e per questo ha realizzato PaperLab.

PaperLab, come potete intuire anche dal nome, è un vero e proprio laboratorio per la rigenerazione della carta; di fondo questo dispositivo, che occupa un bel po’ di spazio, è un avanzato distruggi documenti che oltre a ridurre in minuscole fibre i rifiuti di carta, li trasforma in nuovi fogli pronti all’uso.

Il tutto in appena tre minuti per entrare a regime e con un’impressionante velocità, se si pensa al relativamente complicato processo, di 14 pagine per minuto e senza consumare un grammo di acqua.

Per sbiancare e ricomporre nuovi fogli, fino al formato A3, PaperLab utilizzerebbe, almeno secondo un brevetto risalente al 2013, un processo a secco che sbianca e sminuzza tramite getti d’aria a ciclone.

LEGGI ANCHE: Stampa 3D ed ecologia per la scarpa di Adidas che pulirà gli oceani

L’unico momento in cui il processo ha bisogno di un additivo è durante la ricomposizione del foglio; questi prodotti saranno forniti da Epson e permetteranno di ottenere risultati diversi in termini di grana, colore e altre proprietà come anche ignifugicità.

Il tutto sembra davvero una piccola rivoluzione green dell’ufficio, anche se in effetti non ci sono dettagli sulla natura degli additivi e sopratutto sul consumo di energia del PaperLab.

Maggior informazioni arriveranno nei prossimi mesi quando l’apparato sarà messo in vendita in Giappone, ad un costo stimato superiore ai 50.000€.

Via: ArsTechnica.co.uk