I robot connessi della serie Roomba 800 e 600 arrivano in Italia

Leonardo Banchi

I robot connessi Roomba 890 e Roomba 690, annunciati all’inizio del Maggio scorso, sono finalmente pronti ad arrivare in Italia: iRobot ha infatti annunciato in modo ufficiale la distribuzione della serie 600 e 800 nel nostro paese.

Questi robot autonomi, grazie all’integrazione della connettività WiFi al loro interno, potranno essere controllati dal proprio smartphone grazie all’app HOME: in questo modo, indipendentemente da dove vi troviate, avrete la possibilità di avviare la pulizia della vostra casa oppure di programmare un ciclo automatico settimanale.

LEGGI ANCHE: L’inventore dei Roomba torna su Kickstarter con un robot che elimina le erbacce

L’app è disponibile per smartphone Android ed iOS, e consente anche di “dare uno sguardo” allo stato del robot: potrete infatti vedere in tempo reale informazioni sullo stato della pulizia, sul livello di carica del robot e molti altri parametri.

Naturalmente, anche dal punto di vista del sistema di pulizia le due serie di robot Roomba si fanno mancare poco: la serie 800 integra infatti due spazzole contro-rotanti e anti-groviglio, adatte a qualsiasi tipo di pavimento, un potente motore di seconda generazione e l’esclusivo sistema di pulizia a tre fasi AeroForce. Similmente, i Roomba della serie 600 impiegano un sistema brevettato di pulizia a tre fasi per pulire efficientemente tappeti, moquette e pavimenti di ogni tipo.

Disponibili in Italia prima dell’estate le due nuove gamma di robot aspirapolvere iRobot
dotati di Wi-Fi: le serie Roomba® 800 e 600 connessi
L’app iRobot è ora disponibile su una gamma completa di robot aspirapolvere dotati di connettività
Torino, 13 luglio 2017 – Nital S.p.A., distributore dei prodotti iRobot, azienda leader nella produzione di
robot domestici per la pulizia della casa, è lieta di annunciare la disponibilità sul mercato italiano dei nuovi
Roomba® serie 800 e serie 600 connessi, dotati di modulo Wi-Fi integrato.
“Estendendo ai robot aspirapolvere delle serie 800 e 600 i vantaggi della connettività, desideriamo offrire
a una più vasta gamma di clienti l’opportunità di beneficiare delle funzionalità e delle capacità di controllo
aggiuntive che i nostri robot riescono ad assicurare con l’app HOME” ha affermato Colin Angle,
presidente e amministratore delegato di iRobot. “Questa iniziativa costituisce un importante passo in
avanti nella politica di rendere accessibili a quante più persone possibili i vantaggi tecnologici della Smart
Home”.
Per avviare le pulizie basta connettersi, indipendentemente da dove ci si trovi
L’implementazione dell’app iRobot HOME negli aspirapolvere con Wi-Fi integrato Roomba serie 800 e
serie 600 connessi fa sì che i robot avviino la sessione di pulizia con un comando impartibile da
qualsiasi luogo e in qualunque momento. Tutti i modelli possono essere programmati in modo da
eseguire il ciclo di pulizia sette volte alla settimana grazie alla intuitiva interfaccia di uno smart device;
l’app è disponibile sia per i sistemi Android che per i sistemi iOS. In aggiunta, l’app iRobot HOME fornisce
informazioni sullo stato della pulizia, dà suggerimenti personalizzati e consente un accesso diretto
all’assistenza clienti.
E a coloro che devono fare i conti quotidianamente con i peli di animali, la serie Roomba 800 connessa
offre l’utilità di due spazzole contro-rotanti e anti-groviglio. Questi rulli sono realizzati con una
resistentissima superficie in gomma e possono catturare sporcizia e peli da qualsiasi tipo di pavimento,
riducendo al minimo le operazioni di manutenzione. Una gamma completa di sensori e la sua altezza di
circa 9 cm permettono ai Roomba serie 890 di muoversi agevolmente sotto il divano, il letto e attorno ai
mobili. Il motore di seconda generazione garantisce una potenza di aspirazione cinque volte maggiore
rispetto ai robot Roomba della precedente generazione, mentre l’esclusivo sistema di pulizia a tre fasi
AeroForce combina l’azione delle spazzole (quella laterale e le due spazzole controrotanti) e
dell’aspirazione per trasferire con efficienza lo sporco e i detriti dal pavimento al contenitore della polvere.
Al termine della sessione di pulizia, i Roomba della serie 890 tornano automaticamente alla base di
ricarica.
Analogamente ai robot delle serie 800 e 900, anche i Roomba serie 600 connessi impiegano un
sistema brevettato di pulizia a tre fasi per pulire efficientemente tappeti, moquette e pavimenti di ogni tipo.
Con uno spessore di circa 9 cm, il robot riesce a infilarsi sotto la maggior parte dei mobili catturando lo
sporco anche nelle zone più difficili da raggiungere.
Entrambe le nuove serie, inoltre, si caratterizzano per la batteria agli ioni di litio e l’accessorio Virtual
Wall® a doppia modalità. Quest’ultimo “crea” dei raggi infrarossi per delimitare l’area da non superare
ed è possibile impostare una barriera lunga circa 3 oppure, se impostato nel modo Halo, una di forma
circolare con raggio di circa 1,2 m. Una semplice levetta permette di attivare il dispositivo nell’uno o
nell’altro modo, confermando la facilità d’uso che da sempre caratterizza i robot per le pulizie domestiche
dell’azienda americana.
“L’integrazione della connettività Wi-Fi e del supporto per l’app iRobot HOME negli aspirapolvere
Roomba serie 800 e 600 connessi rende più ricca l’interattività e l’esperienza dei nostri clienti” ha
spiegato Christian Cerda, direttore generale di iRobot. “Le funzionalità centrate sull’utente, quali la
programmazione della pulizia giornaliera, le notifiche e l’accesso diretto all’assistenza clienti, sono state
create per fornire un supporto personalizzabile a seconda degli specifici bisogni dell’utente”.

  • Davide

    Quanto ci vorrà prima che arrivino in italia? sarei interessato all’ 890 ma non si riesce a trovare neanche on-line…