router almond per domotica_1

I router Securifi adesso possono controllare Nest e salvarvi dai litigi per il riscaldamento

Cosimo Alfredo Pina

Ricordate i router Almond 2015 ed Almond+? Lanciati ad inizio anno, questi dispositivi prodotti da Securifi, hanno dalla loro la compatibilità con la maggior parte dei protocolli utilizzati per la domotica.

Adesso, oltre al supporto per Zigbee, Z-Wave e le lampade Philips Hue, l’ultimo aggiornamento per Almond 2015 ed Almond+ porta anche l’integrazione a Nest, il termostato smart nato in casa Google.

Tra le funzioni più interessanti quella che permette di comunicare al termostato quando qualcuno rientra in casa, facendo scattare un apposito evento quando un certo dispositivo si connette alla rete Wi-Fi.

LEGGI ANCHE: I router Securifi automatizzano la casa, con l’ultimo aggiornamento

Altra interessante feature, che promette ancora più comfort e meno discussioni sul riscaldamento domestico, è quella che calcola la media della temperatura in base alle scelte dei vari dispositivi connessi.

Ad esempio se da due smartphone verrà indicata rispettivamente 20 e 18°C come temperatura, quella impostata dagli Almond sarà 19°C. Il resto delle funzioni è già praticamente ottenibile con Nest.

Forse questa integrazione non sarà decisiva nel far cambiare router ai possessori di Nest, ma coloro che costruiranno il proprio sistema per la domotica intorno al termostato smart, troveranno in Almond una valida base, sopratutto se si considera che Google non fornisce ancora un hub.

Via: The Verge