Rumor su un Samsung Gear VR con display OLED da ben 2.000 ppi!

Cosimo Alfredo Pina

Se avete familiarità con l’hardware ed in particolare con i display saprete che per ppi si intende pixel per pollice (pixels per inch), cifra che indica la densità di pixel di uno schermo. Il dato è particolarmente interessante per i visori di realtà virtuale poiché questi dispositivi posizionano il display vicinissimo agli occhi e le lenti montante solitamente hanno un effetto lente d’ingrandimento.

Su un visore VR più pixel ci sono, quindi maggiore la risoluzione, migliore sarà l’esperienza visiva. Sarà per questo che Samsung starebbe, secondo una fonte interna, lavorando ad un visore standalone. Il concetto sarebbe quelllo del visore mostrato brevemente da Google al suo I/O 2017, ma sul dispositivo Samsung la densità di pixel sarebbe di ben 2.000 ppi grazie ad un apposito pannello OLED.

LEGGI ANCHE: Samsung Gear VR 2017, la nostra recensione

Notevole se si considera che un Oculus Rift si ferma a 460 ppi e anche i nuovi smartphone top gamma dell’azienda, S8 ed S8+, oscillano tra i 570 e i 529 ppi. Il tutto per minimizzare il mal di realtà virtuale, vertigini e nausea che possono colpire chi indossa i visori.

Non ci sono date per la presentazione di questa tecnologia, neanche indicative, ma considerando che Google ha promesso di portare il suo visore standalone, quindi funzionante senza l’ausilio di smarpthone o PC, sul mercato già entro fine anno, non è da escludere che Samsung possa svelare il suo “super Gear VR” ad inizio 2018, insieme ad S9 ed S9 Plus.

Via: SammobileFonte: m.news.naver.com