ologramma

Samsung brevetta un algoritmo che semplifica gli ologrammi

Cosimo Alfredo Pina -

Dopo il brevetto di Microsoft per un sistema di input olografico, anche Samsung avrebbe dei piani per questo tipo di proiezione 3D, come rivelato da un brevetto presentato all’ufficio statunitense nel 2014.

Il documento riportato dal sito Patently Mobile fa infatti riferimento ad un sistema olografico in grado di semplificare la complicata generazione dell’immagine 3D virtuale. Monitorando lo sguardo dell’utente sarebbe possibile generare l’ologramma per un area limitata dell’immagine, riducendo così il carico di lavoro sul dispositivo proiettante.

Un brevetto piuttosto vago ma che mette in mano di Samsung un interessante sistema che potrebbe aiutare a creare immagini olografiche anche su sistemi con potenza di calcolo relativamente ridotta, come quelli adottati su smartphone e dispositivi portatili.

Via: Patently Mobile