Samsung-bandiere-final

Samsung guadagna sempre meno in Europa e neanche la Cina se la passa bene

Cosimo Alfredo Pina

Dal bilancio di sostenibilità di Samsung, un documento da 160 pagine, arrivano cifre piuttosto indicative per il vecchio continente. Il colosso coreano negli ultimi anni avrebbe infatti registrato un costante calo di ricavi dall’Europa. Se nel 2015 Europa e CSI hanno portato nelle casse di Samsung 29,92 miliardi di euro, attestandosi al 19% del totale (155,6 miliardi di euro), questa fetta era del 23% nel 2013 e del 21% nel 2014. Praticamente un calo del 2% ogni anno.

Proprio per questo, come viene indicato nel report ufficiale, il personale nelle zone in questione è stato ridotto, passando da 18.362 dipendenti nel 2013 a 15.487 nel 2015. Una situazione analoga e anzi più significativa a quella della Cina dove Samsung ha negli ultimi anni tagliato la forza lavoro di ben 12.000 persone. Anche in America Latina sarebbero state licenziate 3.000 dipendenti.

LEGGI ANCHE: Samsung in cima alle vendite di smartphone nel primo trimestre

Dati indicativi di come si sta spostando il mercato soprattutto quando affiancati al fatto che l’azienda vende bene e che decine di migliaia di nuovi posti sono stati creati in altri mercati come Giappone, Stati Uniti e un sempre più tecnologico Sud-est Asiatico.

Via: SammobileFonte: Samsung
  • Elektrosphere

    Hanno saturato il mercato e poi si lamentano. Fanno uscire 20 modelli e vendono bene solo 3 o 4. Spiegatemi il senso della loro strategia. Anche perché non mi sembra che i negozi abbiano solo i loro prodotti. Ormai anche nei negozi fisici, si vedono sempre più marchi.

    Resto dell’idea che Samsung dovrebbe ridurre l’offerta e fare prodotti migliori in ogni fascia di mercato.