SONY DSC

Samsung sperimenta Tizen sulle Smart TV (foto)

Leonardo Banchi

Tizen, il sistema operativo open source creato da Samsung, amplia il suo futuro: non solo cellulari e dispositivi indossabili, ma anche le smart tv.

LEGGI ANCHE: Samsung lancia il suo servizio di domotica: Smart Home Service

Alla Tizen Developer Conference di San Francisco, è stato infatti mostrato un prototipo di smart tv equipaggiato con questo sistema operativo, quindi abbiamo per la prima volta l’opportunità di osservarne l’interfaccia pensata per questo tipo di schermi, anche se trattandosi proprio di un prototipo non esistono garanzie sul fatto che questo sia effettivamente l’aspetto finale.

Sulla sinistra troviamo una barra di navigazione, che elenca le principali scorciatoie, come Live TV, Foto e Video, Musica, Applicazioni e Fonti. A destra, una “Dynamic Bar” che cambia a seconda della sezione in cui vi trovate. Il comportamento delle varie schede è poi piuttosto prevedibile: la musica vi mostrerò una lista di album, Live TV i programmi in corso, e così via. Riguardo alla lettura file, al momento è presente solo il trasferimento tramite USB: il sistema operativo supporta anche lo streaming, ma attualmente non c’è nessuna applicazione per mostrarne il funzionamento. In alternativa, potrete utilizzare files memorizzati in cloud con il nuovo sistema CloudBox.

La navigazione può avvenire con un telecomando standard, o con uno simile a una bacchetta, che permette di muovere un cursore sullo schermo come si farebbe con un mouse. La vera novità risiede però nella possibilità di usare un telecomando via web sul proprio smartphone, senza necessità di appaiare i due dispositivi: basterà inserire un URL nel browser dello smartphone (scrivendolo o con la scansione di un codice QR) per vedere comparire i pulsanti necessari al controllo. Tramite lo stesso sistema sarà possibile anche inviare del testo al televisore, in modo più comodo rispetto alla scrittura sullo schermo dello stesso.

Ancora la mancanza più forte sono le applicazioni, limite comprensibile vista la novità del sistema. Era comunque presente un browser web e un’applicazione dedicata a YouTube. Secondo le parole del vice-presidente esecutivo Jong-Deok Choi, comunque, questo gap sarà colmato brevemente, grazie all’apertura verso il web di Tizen. Questo potrebbe essere un indizio riguardo alla sua capacita di eseguire web-app, scritte in linguaggi standard come HTML5 e Javascript.

Sui tempi di arrivo di questo sistema, in schermi Samsung o di altre marche (Tizen è infatti completamente open source) non abbiamo indicazioni, se non un generico “molto presto“. Rimaniamo in attesa di vedere se sarà in grado di imporsi come uno standard “di fatto” in un settore in notevole crescita.

 

 

VIA: Engadget