Volkswagen motore

Scandalo Volkswagen: causa dal governo e piano rifiutato negli USA

Cosimo Alfredo Pina

I primi giorni del 2016 non si sono prospettati dei migliori per Volkswagen che negli USA ha visto la sua posizione relativa allo scandalo sulle emissioni, aggravarsi ulteriormente.

Ad inizio mese è stato proprio il dipartimento americano di Giustizia a intentare causa legale presso il giudice civile, accusando la casa automobilistica tedesca di aver infranto il Clean Air Act, la legislazione che, tra le altre cose, specifica come ogni dispositivo che interferisca con le emissioni debba essere dichiarato in fase di certificazione.

LEGGI ANCHE: Volkswagen mostra in video come sistemerà i motori dello scandalo, ma i dubbi non mancano

Proprio facendo leva su questo punto e con il supporto dell’EPA, l’ente governativo porterà la cosa in tribunale. Le brutte notizie per Volkswagen nel Nuovo Mondo non finiscono qui, infatti è più recente il fatto che la California abbia declinato il piano di adeguamento presentato dall’azienda, probabilmente lo stesso approvato in Germania, ritenendolo “incompleto, lontano dalle norme legislative e comunque arrivato con troppa poca tempestività”.

Difficile dire quale sarà il destino di questa faccenda; Volkswagen aveva promesso l’inizio dei richiami entro la fine del mese in corso e mentre per ora ancora non sembra essersi mosso niente, l’ombra dello scandalo, o presunto tale, si allunga anche su altre aziende come Renault e Fiat Chrysler Automobiles.

Via: The Verge