Sensory Percussion

Sensory Percussion, suoni digitali per batterie analogiche (video)

Giuseppe Tripodi

Le drum machine si sono imposte velocemente come un’ottimo strumento per aggiungere suoni campionati digitalmente ai brani, ma i batteristi in ascolto probabilmente storceranno il naso all’idra di non poter utilizzare le proprie bacchette.

Se fate parte della schiera di quelli che preferiscono sempre il movimento di polso al clic di un tasto, ma non volete comunque rinunciare alle infinite possibilità dei suoni digitali, dovreste dare un’occhiata a Sensory Percussion.

LEGGI ANCHE: Il giradischi su Kickstarter da (quasi) un milione di dollari

Questo progetto di Kickstarter consiste in un sensore in grado di registrare i vari punti in cui colpiamo le varie componenti della batteria e un software che ci permette di associare un suono digitale ad ogni movimento. In questo motivo, sarà possibile anche suonare dal vivo la propria batteria ottenendo una musica completamente diversa.

Potete farvi un’idea del funzionamento di Sensory Percussion dal video di seguito: se volete acquistarlo, dovrete spendere 595$ per un’unità o 1.330$ per l’intero kit.