guida stato ebrezza alcol

Se avete bevuto troppo l’auto non partirà (video)

Cosimo Alfredo Pina -

Garantire la sicurezza sulla strada è una delle più grandi sfide dei nostri tempi; a tal proposito, tra i problemi da affrontare rientra certamente quello della guida in stato di ebrezza e questa nuova tecnologia punta proprio a fornire una possibile soluzione.

Presentata dall’ente statunitense National Highway Traffic Safety Administration, questi sistemi, in sviluppo dal 2008, analizzano il conducente per determinare se abbia assunto troppo alcol prima di mettersi alla guida. I dispositivi usati per questo scopo sono due.

Il primo è un analizzatore a raggi infrarossi in grado di rilevare le molecole di alcol nell’alito della persona al lato di guida, mentre il secondo è un sensore posizionato sul pulsante per l’avvio del motore (o la manopola del cambio) che rileva il livello di alcol nel sangue attraverso la pelle, sfruttando un principio molto simile al precedente.

LEGGI ANCHE: Camion automatizzati per aumentare sicurezza e risparmio

Prima che la tecnologia sia pronta per una diffusione pubblica, ci vorranno tra i cinque e gli otto anni e non è neanche detto che sarà installata obbligatoriamente sui veicoli di prossima generazione; infatti negli USA si stanno già sollevando dubbi in merito, sopratutto per quanto riguarda la precisione del metodo che potrebbe dare falsi positivi anche quando si dovesse aver bevuto responsabilmente.

Via: Engadget