Qualcomm_Insegna

Snapdragon 600E e 410E: Qualcomm continua a puntare su embedded ed IoT

Cosimo Alfredo Pina -

Snapdragon 410E e 600E – Qualcomm e i suoi processori Snapdragon sono andati ben oltre il settore degli smartphone. Già da tempo l’azienda offre soluzioni embedded e oggi rinnova l’interesse in questo settore con i nuovi Snapdragon 410E e 600E, SoC pensati per le soluzioni integrate e connesse (IoT), rivolti non solo alle grandi aziende.

Lo Snapdragon 600E è un chip che integra un processore Qualcomm Krait 300, un quad-core da 1,5 Ghz, affiancato da GPU Adreno 320, Hexagon DSP e una discreta fornitura in termini di connettività wireless: Bluetooth 4.0 (LE), Wi-Fi 802.11ac e GPS. Inoltre offre le interfacce necessarie a collegarci vari tipi di espansione come slot DDR (non è chiaro che versione), SATA, eMMC, HDMI e PCIe.

Snapdragon 410E monta invece una CPU quad-core da 1,2 Ghz con GPU Adreno 360 e, anche qui, Hexagon DSP. È ottimizzato per i bassi consumi e quindi taglia un po’ sulle performance ma comunque non rinuncia a Bluetooth 4.1 (LE), Wi-Fi 802.11n e GPS.

LEGGI ANCHE: Qualcomm lancia nuovi chip per smart TV e visori VR senza smartphone o PC

Come accennato in apertura queste soluzioni non rimarranno appannaggio dei grandi produttori, come ad esempio gli Snapdragon implementati sugli smartphone più popolari. Qualcomm ha infatti stretto un accordo con Arrow Electronics per facilitare la distribuzione anche alle piccole e medie realtà, permettendo di ordinare anche solo 100 pezzi, e promettendo la produzione e il supporto di questi chip per i prossimi 10 anni.

Ottime notizie quindi per chi ha un’idea correlata all’IoT e non vede l’ora di applicarla sulla media scala; da lato del consumatore finale non resta che restare in attesa di veder fioccare una nuova ondata di progetti sul crowdfunding basati su questi nuovi chip.

Qualcomm annuncia la disponibilità di Snapdragon 600E e 410E, progettati per l’embedded computing e per applicazioni dell’Internet of Things

– I processori Snapdragon™ di Qualcomm® per dispositivi embedded, potenti ed efficienti dal punto di vista energetico, sono ora disponibili presso distributori terzi con supporto e disponibilità a lungo termine –

Milano, 28 settembre 2016 – Qualcomm Technologies, Inc., sussidiaria di Qualcomm Incorporated (NASDAQ: QCOM), ha annunciato oggi che i processori Snapdragon 600E e 410E per applicazioni embedded sono ora disponibili in molti settori verticali quali digital signage, set-top-box, medical imaging, sistemi point of sales (POS), robotica industriale e altre applicazioni collegate all’Internet of Things (IoT). Qualcomm Technologies ha destinato i suoi investimenti mobile nei processori Snapdragon con l’obiettivo di introdurre soluzioni per categorie di prodotto in aggiunta agli smartphone. Snapdragon 600E e 410E sono disponibili a livello globale presso distributori terzi, inizialmente attraverso Arrow Electronics per un minimo di 10 anni dal primo campionamento commerciale delle famiglie di processori Snapdragon 600 e 400. Questa è la prima volta che processori stand-alone della famiglia Snapdragon sono disponibili presso distributori, rendendoli così accessibili in grandi quantità a produttori di qualsiasi dimensione per prodotti IoT e di embedded computing.

“Snapdragon è un processore potente e versatile in grado di supportare molte potenziali applicazioni nell’ambito dell’Interner of Things e ora siamo in grado di offrire questa tecnologia a un numero di clienti ancora più ampio, con l’ulteriore vantaggio di poter fornire supporto e garantire disponibilità nel lungo termine”, ha dichiarato Raj Talluri, Senior Vice President, Product Management, di Qualcomm Technologies, Inc. “Snapdragon 600E e 410E incorporano alcune delle nostre migliori tecnologie di connettività e di calcolo per indirizzare le esigenze di una vasta gamma di applicazioni embeddedd e IoT”.

“L’introduzione di Snapdragon 600E e 410E offre molteplici opzioni di prodotto”, ha affermato David West, Senior Vice President di Arrow Electronics. “Arrow è entusiasta di fornire processori Qualcomm Snapdragon e di integrarli con i componenti e i servizi di ingegneria che offriamo per aiutare i clienti durante la commercializzazione.”