chip arm final

SoftBank punta all’acquisizione di ARM: 32 miliardi di dollari in ballo (aggiornato: conferma)

Cosimo Alfredo Pina - I chip ARM che ormai ci circondano potrebbero passare sotto il dominio di SoftBank, il colosso giapponese delle telecomunicazioni

Importanti notizie dal mondo della finanza che però riguardano direttamente quello che più è vicino a noi e ai nostri lettori. Infatti SoftBank, realtà giapponese specializzata in telecomunicazioni, internet e media, starebbe contrattando con ARM per un’acquisizione da ben 32 miliardi di dollari.

Questa mossa, che arriva poco dopo il cambio di vertici di SoftBank, punta a portare l’azienda giapponese dentro il mondo dei chip, non tanto della produzione ma della progettazione. Sappiamo bene che la maggior parte dei dispositivi mobile, ma non solo, adottano l’architettura ARM. Considerate che, stando alle cifre del chip designer, i dispositivi che implementano processori con questa architettura sono passati da 6 miliardi nel 2010 a ben 15 miliardi nel 2015.

LEGGI ANCHE: Avast acquisirà AVG per 1,3 miliardi di dollari

È quindi molto facile capire il perché dell’interesse di SoftBank e di questa possibile cifra. Tuttavia il condizionale è d’obbligo in quanto il Financial Times, che per primo ha riportato la notizia, non parla ancora di niente di definitivo. Non è quindi da escludere che anche altri colossi, magari più vicini al mondo dell’architettura ARM, vogliano subentrare in questa costosa gara. Saranno Apple o Samsung a fare il rilancio su questa offerta? Probabilmente ne riparleremo nelle prossime settimane.

Aggiornamento 18/07/2016 (ore 12:00):  SoftBank ha confermato ufficialmente l’acquisizione di ARM, per la notevole cifra vociferata nelle ultime ore. L’azienda giapponese ha dichiarato che potenzierà la posizione di ARM nel Regno Unito, raddoppiando la forza lavoro nei prossimi cinque anni. La manovra è quindi piuttosto definitiva, anche se per confermare il tutto ci vorrà l’ok degli investitori.

Aggiornamento 06/09/2016: la manovra si è ufficialmente conclusa per 24,4 miliardi di sterline, al cambio 29,2 miliardi di euro, confermando come ARM rimarrà praticamente intatta e anzi verrà espansa.

Via: RecodeFonte: Financial Times
  • GattoMorbido

    se penso che intel l’ha venduta anni fa…
    non c’è nessuno che si mangia le mani?

  • Obi-Wan

    non è la seconda, ma lameno la terza, nell’altro articolo parlate di un’altra acquisizione da 37 miliardi

    • Cosimo Alfredo Pina

      Sì, abbiamo corretto, grazie per aver segnalato 🙂