hacker kung fury

Sony brevetta un guanto per la realtà virtuale da toccare con mano

Cosimo Alfredo Pina

L’interazione con l’ambiente virtuale è una delle grandi sfide della tecnologia VR. A quanto pare Sony si starebbe impegnando per migliorare questo aspetto, come dimostrerebbero tre brevetti trapelati sul forum NeoGAF.

Ad oggi l’unico modo per interagire con la realtà virtuale è quello di ricorrere a controller più o meno elaborati, come il semplice joypad di Oculus Rift o i particolari stick di HTC Vive. La cosa più auspicabile per un’esperienza immersiva sarebbe quella di poter interagire con la realtà virtuale senza bisogno di altri mezzi se non le nostre mani.

LEGGI ANCHE: Leap Motion vi mostra come il suo Orion renderà spettacolare la realtà virtuale

 

Leap Motion ha già dimostrato un interessante e piuttosto semplice modo di portare le mani nella realtà virtuale. I brevetti di Sony propongono qualcosa di simile, ovvero un guanto capace di tracciare la posizione di delle mani e, per un arto, anche quella delle dita. Già dalle immagini, le trovate qui sotto, è facile capire come il sistema sfrutti il principio dei controller Move, in commercio già da anni.

A rendere ancora più interessante l’idea di Sony anche un sistema di feedback integrato nel guanto capace di simulare il contatto con l’oggetto virtuale. Trattandosi di brevetti è davvero difficile stimare se e quando queste idee diventeranno dispositivi veri e propri. Per il momento è meglio aspettare l’esordio di PlayStation VR che potrebbe arrivare già il prossimo 15 marzo.

Via: EngadgetFonte: NeoGAF