Galassia a spirale M51 NASA

Spettacolare immagine dei raggi X emanati da una galassia a spirale (foto)

Leonardo Banchi

Ecco a voi “The Whirpool“, il mulinello, nome con cui è comunemente conosciuta M51: si tratta di una galassia a spirale la cui distanza è stimata fra i 50.000 e i 100.000 anni luce. Da oggi abbiamo l’opportunità di vederla sotto una luce completamente diversa, grazie a Chandra, l’osservatorio a raggi X della NASA.

LEGGI ANCHE: Un wormhole al centro della Via Lattea

I puntini viola che vedete nell’immagine, infatti, sono la rappresentazione delle fonti di raggi X presenti nella galassia e nelle vicinanze di essa. A creare questo spettacolare effetto visivo è la loro unione assieme a foto della luce visibile catturate dal Telescopio Spaziale Hubble.

La particolarità di questa galassia, infatti, è proprio il numero di queste fonti, insolitamente alto rispetto a altre galassie dello stesso tipo: si tratta probabilmente di stelle di neutroni e sistemi di buchi neri gemelli, indizi che suggeriscono una formazione improvvisa e violenta della galassia e delle stelle che la popolano.

Anche i centri luminosi delle galassie visibili a destra e sinistra, NGC 5194 e NGC 5195, mostrano attività ad altissima energia: emissioni così diffuse di raggi X sono infatti indice, tipicamente, della presenza di gas portati a temperature di milioni di gradi da esplosioni di supernove.

 

VIA: Gizmodo