3D San Francisco

Spettacolare stampa 3D di San Francisco (foto)

Leonardo Banchi -

I modelli virtuali 3D delle città non sono sicuramente una novità, ma la sfida è sicuramente più interessante se pensiamo di portare i modelli nel mondo reale: abbiamo visto a volte delle riproduzioni di piccole parti della città, o particolari edifici, ma era necessario l’impegno di Autodesk, società creatrice del famoso programma AutoCAD, e la collaborazione con l’agenzia di marketing Steelblue per arrivare a riprodurre una grandissima parte di San Francisco.

 LEGGI ANCHE: L’orecchio tagliato di Vincent Van Gogh portato a nuova vita in Germania

L’intera stampa comprende oltre 115 blocchi, principalmente della parte nord-ovest di San Francisco, e copre molti simboli caratteristici della città, come lo stadio AT&T, sede dei Giants, e il Bay Bridge, entrambi contenuti nel quartiere SOMA, l’area più in evoluzione della città.

L’obbiettivo della ricostruzione è infatti la visualizzazione di come può essere la città dopo importanti lavori di ristrutturazione: il modello, creato dallo sviluppatore urbanistico Tishman Speyer, mostra in alcune parti non lo stato attuale della città, ma il modo in cui apparirà nel 2017, dopo la fine di molti progetti di costruzione in corso. I blocchi, in più, sono tutti separati, per poter essere sostituiti allo scopo di visualizzare il possibile risultato di nuovi ammodernamenti.

Il modello assume poi altra utilità con l’aggiunta di un proiettore, montato sopra la mappa: i progettisti possono così visualizzare, proiettandole, strade, linee della metropolitana e flussi di traffico, o semplicemente usare delle luci per evidenziare certe parti della città. In sviluppo anche un nuovo metodo di stampa in materiale trasulcido, che permetta alle immagini di essere proiettate da sotto il modello.

Oltre alla sua utilità per sviluppatori e organizzatori urbani, comunque, il modello rimane impressionante anche per comuni visitatori: la qualità dei dettagli presenti, oltre alla quantità di blocchi realizzati, non possono che lasciare affascinati, specie se unita a visualizzazioni particolari, come la proiezione dei nomi delle strade.

Vi lasciamo quindi a una ricca raccolta di immagini del modello in varie configurazioni, visto che l’unico esemplare è attualmente in possesso della società che ha commissionato il progetto, ma Autodesk ha in programma di stamparne un’altro per averlo disponibile nella propria mostra. In futuro, probabilmente, dovrebbero arrivare anche altre città, anche se purtroppo temiamo che debba passare molto tempo prima di poter vedere una di quelle del nostro paese.

 

 

VIA: TheVerge