Sphero BB-8, la nostra prova (foto e video)

Nicola Ligas -

Abbiamo avuto modo di provare brevemente Sphero BB-8, il nuovo gadget / giocattolo dai creatori dell’omonima pallina radiocomandata Bluetooth, attualmente in pre-ordine sul sito ufficiale, con spedizione prevista ad ottobre. Il prezzo è un po’ salato, 149$, ma qui si paga anche il brand, anzi, si pagano entrambi, ma a seconda di quanto potente scorra la forza in voi, potreste anche non farci troppo caso.

Diciamolo chiaramente però: Sphero BB-8 non è altro che il classico Sphero ridipinto, con in più una piccola “testa” ad aggancio magnetico per farlo assomigliare al nuovo robot che comparirà nel 7° film della saga di Star Wars, di prossima uscita. Può sembrare poco, ma per i fan della serie è già tantissimo, e la meticolosità con cui tutto è stato confezionato è encomiabile.

Sì perché poi quelli di Sphero hanno confezionato le cose proprio a dovere, personalizzando l’applicazione, disponibile per Android ed iOS, in modo che sia perfettamente a tema con le atmosfere della saga di Guerre Stellari. È così abbiamo la modalità “messaggio”, che ci consente di registrare una sorta di ologramma che potremo poi rivedere proiettato da Sphero grazie alla realtà aumentata. Troviamo poi la modalità di “pattuglia”, con cui disegneremo un percorso che poi Sphero seguirà, restituendoci a schermo una serie di informazioni come se stesse esplorando un pianeta sconosciuto; e infine abbiamo anche la classica guida libera, con accelerazioni brucianti, piroette, brusche inversioni, e tutto quello a cui Sphero ci ha già abituato.

LEGGI ANCHE: Sphero 2.0, la nostra prova (foto e video)

Ci sono anche i comandi vocali, che in fondo in un “gadget futuristico” non potevamo mancare, e funzionano un po’ come tutti i comandi vocali: benino, finché non ti stanchi di usarli.

La replica di BB-8 è realizzata con cura, comprese le due antennine al di sopra della sua testa, ma siamo pronti a scommettere che dopo un po’ si romperanno, dato che l’aggancio tra testa è corpo non è fisso ma magnetico, e con l’accelerare di Sphero la testa tende a spostarsi fino a sfiorare facilmente il suolo, per non parlare del fatto che, in caso di urti… No dai, non ve lo diciamo: guardate il video!

Ringraziamo Roberto per averci prestato Sphero BB-8.