Stonex Cam - 2

Facchinetti ci mostra il mondo attraverso gli occhi di suo figlio e di StonexCam (foto e video)

Nicola Ligas -

Stonex Cam sta arrivando, che vi sembri di averla già vista o meno. È stato lanciato il sito ufficale, sono stati realizzati ormai 3 video e ci sono finalmente foto integrali della action cam da ogni angolatura, che ovviamente vi riproponiamo qui sotto. Le caratteristiche dovreste già conoscerle, ma per comodità le riepiloghiamo subito:

  • Processore: Ambarella A760
  • Sensore: Sony IMX117
  • Registrazione video: 4K, 2,7K, 1080p/60 fps e 720p/120 fps
  • Risoluzione Immagini: 16 Megapixel
  • Grandangolo: 150°
  • Zoom digitale: 10x
  • Batteria: 1.500 mAh removibile
  • Display: TFT 2” removibile
  • Memoria: supporto a microSD classe 10 fino a 64 GB
  • Altro: Custodia Impermeabile fino a 100 m di profondità, G-Sensor, Wi-Fi

Siamo insomma in una fascia piuttosto alta del mercato delle action cam, che a questi livelli non sono solitamente troppo economiche, anche se ovviamente le specifiche non dicono tutto. Il prezzo della Stonex Cam quindi quanto è? Questa volta ci viene detto che sarà meno di 280€, ma ci aspettiamo ulteriori “ribassi” prima del vero e proprio lancio ufficiale. Per adesso vi lasciamo con i nuovi contenuti multimediali di oggi.

Aggiornamento: abbiamo aggiunto il comunicato stampa, che rivela il prossimo arrivo di un aggiornamento per Stonex One, ed una nuova pizzata, questa volta nella patria della pizza, a Napoli.

COMUNICATO STAMPA

Stonex Cam, Ciao IM e aggiornamento 1.05 per Stonex One. Facchinetti: “Preparatevi a novità imminenti! Il prezzo della Stonex Cam? Meno di 280 euro”

Monza, 4 novembre 2015  – Un nuovo video di Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex ha mostrato oggi, nell’appuntamento-video settimanale, un nuovo utilizzo della prima Action Cam firmata Stonex, Stonex Cam. “Come vi avevo anticipato – spiega Facchinetti – Stonex Cam non si rivolgerà solo al mondo degli sportivi, delle aziende, degli Youtuber o dei videomaker ma è anche perfetta per riprendere dagli avvenimenti quotidiani ai più importanti della propria vita”.

Stonex Cam, inoltre, avrà un prezzo ben più al di sotto di 300 euro, perché costerà meno di 280 euro e sarà disponibile online e in alcuni negozi fisici tra fine novembre e inizio dicembre 2015”, conclude Facchinetti.

Stonex Cam monta un processore Ambarella A760, un sensore Sony IMX11, una batteria 1500 mAh e un display TFT 2” entrambi removibili, offre la possibilità di registrare video in 4k, 2,7k,1080p/60 fps  e 720p/120 fps, una risoluzione delle immagini di 16 Mpixel, un grandangolo a 150°, zoom digitale 10x, G Sensor e Wifi integrati e un supporto per la MicroSD classe 10 fino a 64 GB.

Il Blu Klein e il bianco della cam, inoltre, saranno rivestiti da un case impermeabile che proteggerà la camera fino alla profondità di 100 metri, adattandosi senza problemi anche a tutte le attività acquatiche.

Con un peso di soli 113 grammi (display incluso), la nuova Stonex Cam è ultra portatile ed è ideale per tutte le installazioni con poco spazio a disposizione. Il suo design compatto permette di indossarla e installarla con comodità e  facilità, nonché di utilizzarla in ogni situazione.

In continua evoluzione è, inoltre, l’avventura mobile di Stonex One e, in particolare, si avvicina sempre più l’arrivo di Ciao IM che, come spiega sui social il CEO di Stonex, Davide Erba: “è molto più di un semplice software di Instant Messaging, poiché rappresenta una nuova piattaforma per comunicare e per rendere la propria quotidianità più agevole grazie alle sue infinite funzioni. Ciao IM – continua Erba – sarà uno dei pilastri su cui si fonderà la nostra rom CiaoOS. Dal nostro punto di vista, questa piattaforma non solo non ha nulla da temere nei confronti delle poche altre piattaforme disponibili ma riteniamo possa addirittura essere superiore: per velocità, per facilità d’uso, per innovazione”.

Ciao IM sarà disponibile sia per Android sia per iOS, mentre per il web lo sarà già dalla fase iniziale.

Il rilascio del nuovo aggiornamento firmware 1.05 sarà a breve disponibile per il download.

Il team di Stonex One ricorda, infine, che è alla ricerca di negozianti e agenti per poter vendere la propria tecnologia e che chiunque fosse interessato può scrivere una mail a negozi@stonexone.com

Per poter partecipare alla prossima pizzata che si terrà a breve a Napoli, inviare la propria conferma a pizza@stonexone.com. I primi che si accrediteranno avranno la priorità.

Stonex One

Stonex One

confronta modello

Ultime dal forum:

  • Jack O’Malley

    Proprio bellina bellina bellina non lo e’, carina, ma sembra un giocattolo.
    Se funzionasse bene ad un buon prezzo…

    • Gustavo Gutierrez

      Se non fosse un rebrand e anche una truffa visto che dicono che l’hanno progettatata loro

  • And91

    È quella che aveva postato un utente poco tempo fa ma non ricordo il modello, maledetta vecchiaia.

    • Sigh, l’abbiamo anche linkata nel primo paragrafo, non fate sempre la corsa ai commenti T_T

      • And91

        Lo ammetto ho letto solo le specifiche xD
        Chiedo umilmente perdono u.u in ogni caso il mio commento non era da stizzito ma da “non ricordo, maledizione”.

        • Comunque è lei 😀

          • And91

            Ho visto anche il link qua penso proprio che non ci siano equivoci. xD

      • Luigi Notaro

        Io il link non me lo sono perso ma mi è sfuggita la parte in cui si parla di rebrand. Dov’è?

        • Ragazzo, facciamocele bastare certe cose, è piuttosto palese. E poi scandalo di cosa? Credi sia l’unica società in Italia (e nel resto del mondo) che fa così? Anche fosse? Sei una persona abbastanza intelligente (forse) da capirlo ed evitare eventualmente il marchio e i loro prodotti senza dover “gridare allo scandalo”. Noi la cosa l’abbiamo segnalata, non c’è bisogno di fare sensazionalismi, per quello ci pensate già voi nei commenti.

          • Luigi Notaro

            Non avete segnalato un bel nulla. Qui il problema NON è il rebrand, ma il fatto che Stonex dichiara di aver *progettato* il device: lo scandalo sta nella balla. Ora è più chiaro?

          • Allora, visto che fai il pignolo faccio il pignolo anch’io, e pensa che non me ne frega un tubo di difendere Stonex né tanto meno comprerò qualcosa da loro.

            Comunicato stampa ufficiale: “Anche con questo nuovo progetto – spiega Facchinetti – Vogliamo continuare a mantenere fede al nostro ingaggio, ossia fare tecnologia di serie A al giusto prezzo.”. Un progetto può anche riguardare la commissione di un prodotto ad un’azienda esterna, la personalizzazione di tale prodotto e il lancio dello stesso sul mercato.

            Secondariamente: nei nostri articoli non abbiamo mai scritto che la action cam in questione è “made in Italy”, quindi se proprio devi fare polemica (e ne hai tutto il diritto!) non farla qui, vai sul loro forum, sulla loro pagina Facebook, sulla mail personale o tramite piccione viaggiatore.

            Poi tanto già so che sarai inamovibile e che continuerai ad attaccarci a prescindere, ma ripeto, attacca loro (sui loro canali), non noi perché riportiamo una notizia SEGNALANDO tra l’altro che si tratta evidentemente di un prodotto già visto.

          • Luigi Notaro

            Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire a quanto pare.
            Sia che vogliate tenervelo buono, sia che stia tenendo lui buoni voi a me non interessa, avrei semplicemente preferito un po’ di trasparenza da chi prova a fare giornalismo.

          • Sicuro sia io il sordo? Secondo te chi prova a fare giornalismo può puntare il dito in ogni occasione senza mettere in conto eventuali ripercussioni? Ma secondo te dobbiamo rischiare una eventuale querela per diffamazione per dare soddisfazione a te/voi quando già nell’articolo è presente un indizio più che sufficiente per permettervi di trarre le vostre conclusioni?

          • Luigi Notaro

            Querela per diffamazione? ma fate i giornalisti o cosa, scusa?

          • Luigi Notaro

            Mi rispondo da solo: no.

          • Ecco bravo! Buona giornata 🙂

          • Ciao @LuigiNotaro:disqus sono molto contento di vedere questo tuo attaccamento alla verità e spero vivamente che possa essere riposto in senso assoluto (almeno al mondo tecnologia).
            Ti chiederei però gentilmente di mantenere i toni bassi e di non insultarci.
            Grazie

          • Luigi Notaro

            Chiedervi se siete o meno dei giornalisti è un insulto? No, perchè in Italia c’è la libertà di stampa eh, serve anche per questo tipo di tutela.

          • Hai scritto che non siamo giornalisti (senza aspettare una risposta) e che prendiamo bustarelle. Sicuramente il tuo non è un bel modo di porsi.

          • Luigi Notaro

            Nota che la mia è stata una reazione ad un certo comportamento della redazione, non uno sfogone gratuito.
            Per le bustarelle, si tratta di una tua deduzione. Non troverai la frase “Voi di Smart World siete finanziati da Stonex per scrivere articoli positivi su di loro” su nessun mio commento 🙂
            Per il non essere giornalisti, rispondimi tu se puoi: la mia era una deduzione come la tua, basata sul fatto che i giornalisti non han mica paura di denunce per diffamazione!

          • Ti ho spiegato sopra il perché abbiamo scelto di includere il link alla Rollei che puoi vedere. Quindi non è tanto per una paura di denuncia per diffamazione, quanto per la voglia di riportare solo quanto ci sia di certo.
            “Ah, cosa non si fa per click e bustarelle!” ah, ma io non ho mai detto che le bustarelle vanno da Stonex a voi.
            Certo, ci si può anche nascondere dietro ad un dito e fare tutti finta di non aver capito cosa intendevi, se preferisci.

          • Luigi Notaro

            Se lo fa Stonex, posso farlo anche io.

          • Ah ok, allora tutto chiarito.
            Buona serata

          • And91

            Dillo dillo che questa volta hanno iniziato a pagarvi profumatamente! xD

            PS: La mia ovviamente è ironia u.u

          • Danilo74

            il brutto è che loro lasciano intendere e neanche tanto velatamente che sia tutta farina del loro sacco

          • Luigi Notaro

            Più che “lasciano intendere” direi che affermano senza ritegno.

          • a’ndre ‘ci

            si, ma di solito lo dicono… non pubblicizzano un “completamente made in italy”.. anche perchè, come ben sai, sei al limite della truffa

          • Riccardo

            Complimenti davvero, Se tutte le testate si comportassero come voi , oggi in Italia e nel mondo ci sarebbero solo puritani che non fanno nulla di illegale. E’ RIDICOLO, soprattutto da chi svolge il vostro lavoro, voler proteggere chi asserisce, prendendo in giro la gente che è un prodotto TOTALMENTE ITALIANO, quando non lo è assolutamente. Se si hanno paura delle ripercussioni, è meglio cambiare lavoro.

          • Ma sì dai, l’account con due commenti, senza foto e info, e anche in modalità “Leone da tastiera”. Te ( e quelli sotto) non hai una minima idea di ciò che stai dicendo. Finché uno non scrive un titolo con ” DAVIDE ERBA È UN CO****** CHE RIMARCHIA LE CINESATE” non siete contenti. E sì, nel nostro lavoro si rischiano querele, sono all’ordine del giorno, le mie idee e quelle della redazione sono già state ampiamente espresse in altri post, quindi finiscila e vai a scrivere/fare qualcosa di più costruttivo.

    • a’ndre ‘ci

      UFFICIALEEEEE
      rollei 7s xD
      http : // www . rollei . com/products/actioncams/cams/rollei-actioncam-7s-wifi,p158950

  • Luigi Notaro

    Ma scherzate qui su Smart World?
    Ora che scuse avete per non gridare allo scandalo?

    • Scandalo di cosa? Di un rebrand? Quindi tutte le aziende che fanno rebrand cosa dovrebbero fare, fallire?

      • Luigi Notaro

        Nico, ma stai parlando sul serio? Te le sei perse le dichiarazioni sull’italianità di questo prodotto?

        • Sì, io non passo la vita a seguire stonex, come qualcuno pensa, e ciò che so di questa cam è ciò che loro riportano di settimana in settimana..

          Comunque sia noi i prodotti, che siano di Stonex o di altri brand, li abbiamo sempre giudicati per quello che sono, rebrand o meno che siano, e se e quando proveremo questa action cam vi diremo come si comporta. Se dovessi dedicare a tutti i brand il tempo che dovrei dedicare a stare dietro ad ogni cosa che fa Stonex, non mi resterebbe tempo per fare altro.

          • Riccardo

            Se te le sei perse, cambia lavoro! Saluti!

          • Ma infatti se vedi in alto abbiamo linkato la cam di Rollei. Oltre a questo stare dietro a tutti i commenti postati sulla pagina Facebook di Stonex ti sembra un lavoro da poco? E oltre a questo cosa avremmo trovato? Un post di Erba che dice che la cam e italiana. E quindi?
            Considera questa mia risposta un enorme sforzo, visto che ti sei iscritto solo per insultare il nostro lavoro e non si stato bannato. Se vuoi aprire un dialogo serio fai pure, ma le premesse su cui basarsi mi sembrano molto poche.

            P.S. se stare dietro a tutti i commenti è poco lavoro sappi che ogni contributo gratuito fatto nel tempo libero è ben accetto.

      • Luigi Notaro

        Utente: “è totalmente made in italy?”
        Erba: “ovviamente”

        QUESTO è lo scandalo.

        • Getalife

          La redazione non ha nulla da dire riguardo queste affermazioni dell azienda?

          • Luigi Notaro

            No, a quanto pare lo screen ha zittito tutti.

          • Darci almeno il tempo di rispondere no eh? Senza offesa, ma non abbiamo questo articolo sempre aperto con F5 sempre premuto, come a quanto pare a molti altri piace fare.

      • Danilo74

        no ovviamente, ma non puoi spacciare i prodotti come usciti da una tua idea

        • Cosa che noi non abbiamo mai detto.

          • Danilo74

            si infatti, io intendo stonex , non voi

  • Matteo Badinelli

    Il solo dubbio è il prezzo: se la camera è la rollei con un nuovo marchio come è possibile il prezzo di stonex? Stonex é la nuova mivar?

  • Spareranno 299€ sicuro. E sarà lì che la gente li sfotterà e prenderà una GoPro

    • Meno di 280€ da quanto hanno dichiarato ora.

      • Gustavo Gutierrez

        Avevano dichiarato che lo stonex era totalmente made in italy

        • a’ndre ‘ci

          anche di questa hanno dichiarato totalmente made in Italy

  • Danilo74
    • Danilo74

      @NicolaLigas:disqus questo non può essere ne ideato ne progettato ne realizzato in italia…ecco perchè ci sentiamo presi per i fondelli

      • And91

        Non seguo stonex su fb ne tanto meno vado a informarmi sulle loro alzate di genio (giusto quello che postano qua).
        Hai mica qualche link dove si lodano del loro nuovo progetto?

      • Getalife

        Ma loro hanno detto cosi

        • Timothy

          Avessero detto “painted in Italy” ancora ancora avrei potuto crederci..

        • Luigi Notaro

          A quanto pare questo screen ha la capacità di rendersi invisibile agli occhi della redazione di Smart Word e Android World…. alta tecnologia in blu Klein!

          • Secondo me non è totalmente made in Italy. E quindi?

          • Luigi Notaro

            E quindi, se ci fai un articolo che sia un articolo e non un riportare l’agenzia stampa, lo scrivi.

          • Ma scrivo cosa? Abbiamo riportato i dubbi relativi al fatto che Rollei avesse a listino una action cam esteticamente identica a listino. Poi onestamente non ci siamo messi a spulciare tutti i commenti dell’azienda, dei fan e di chi è in cerca di verità. Per fortuna i commenti sono aperti a tutti. Ti chiederei però gentilmente di mantenere i toni bassi e di non offendere il team o altri utenti.
            Grazie e buona giornata.

          • Luigi Notaro

            Non avete riportato nessun dubbio, avete messo un link con una frase allusiva. Ma un tuo collega mi ha già spiegato che non potete andare oltre per paura di denunce per diffamazione, quindi che dire…

            Ad ogni modo, qual è l’utente che avrei offeso? Così, giusto per sapere con chi scusarmi.

          • @LuigiNotaro:disqus una cosa è dire una frase ufficiale del team o riportare un comunicato stampa (di cui l’azienda si assumerà le sue responsabilità), un’altra è riportare illazioni. Che la videocamera sia identica a una Rollei al momento è l’unica cosa certa e infatti l’abbiamo riportata.
            Mi pare che tu non abbia insultato utenti che non facessero parte del team, o scritto solo con chiarezza “o altri utenti” affinché non si pensasse che noi siamo gli unici che non devono essere offesi.

    • Ingorante

      vabbe’ dai… c’è una VAGA somiglianza… d’accordo, d’accordo: sembrano identiche ma… una è blu klein ed è fatta in italia…

  • Roberto

    Visto che di rollei anche se una buona marca, ne avranno vendute una decina, questi vorranno arrivare a 15

  • Okazuma

    Possono anche rimarchiare il David e farlo blu puffo, non è questo il problema.
    La cosa indegna e truffaldina è dichiarare ufficialmente che è un prodotto italiano quando non lo è.

    • Ingorante

      Non gli dare di queste idee che poi vanno a saccheggiare la galleria dell’Accademia di Firenze…

  • Getalife

    Ma non é un rebrand, é totalmente made in Italy!

    • Luigi Notaro

      Ho postato lo stesso screen ma dalla redazione non si degnano di rispondere.

      • Getalife

        Sul forum stonex hanno cancellato e bannato tutto e tutti. Ahi ahi ahi, la verità fa male a quanto pare.

        • Danilo74

          si incredibile! discussioni che ho letto e sono sparite solo perche non piacevano all’admin

  • Fede

    Giustamente è fuori produzione da parte di Rollei (sul sito c’è scritto) e visto che glie ne saranno rimaste sulla schiena un po’… ecco che Facchinetti gli risolve il problema: mascherina azzurra e via… nuovo prodotto tutto ITALIANO.
    P.S. su amazon uk la vendono ancora a 280 euro

    • TheAlabek

      Ne compri un pacco a poco prezzo, ed ecco che puoi calare il prezzo 😉
      Nei 280€ c’è anche il guadagno di chi la vende…questo detto, almeno non ci mangiano su TROPPO

  • Getalife

    Poi oltretutto girano un video con la loro stonex action CAM ma nel sito pubblicano i rendering 3d… Questi ancora nemmeno c’è l’hanno laction CAM in mano

    • Luigi Notaro

      Come fu per Solex One…

      • Getalife

        E tutti dietro a credere ancora a queste promesse da marinai!

        • Luigi Notaro

          Non è un caso che su 11 persone formanti il team Stonex (elenco sulla pagina dei breakers) quasi il 50% sia dedicato al marketing 😉

          Ah, piccola chicca: il Product Manager Vanni non è più nell’elenco e, a parte un Video/Photo/AudioEngineer, non ci sono altri profili tecnici. Chi sviluppa, allora?

          • Getalife

            Sviluppa amoi così come sviluppava prima. Vanni era semplicemente una comparsa. Oltretutto mi duole informare il blog che stamane facchinetti ha pesantemente insultato i blog, tramite un commento del gruppo “supporters”. Ma i forum continuano a dare spazio a Sri 4 buffoni

          • Luigi Notaro

            Tranquillo, la mia era una domanda retorica 🙂
            Ho estratto io stesso i certificati dai vari apk di Solex e ho visto con i miei occhi le firme di AMOI, quindi per me la questione è definitiva: ciaoOS e relativo Solex è cinese 99% 🙂

          • Gustavo Gutierrez

            Il tuo correttore si rifiuta di scrivere stonex??

          • Luigi Notaro

            No, faccio mio il detto “nomina sunt consequentia rerum” 😀

          • TheAlabek

            Se dai un nome a qualcosa ti affezioni…

  • Ph03n!x

    Ci perderete la faccia continuando a dare adito alle buff0nate di questo branco di millantatori di quarta categoria.
    Sembrate i loro reporter ufficiali, al contrario di testate concorrenti che, smascherata la “semitruffa”, hanno iniziato a ignorarli totalmente.
    Chiaramente, come da solito copione, lo staff verrà a replicarmi che gli articoli stonex sono pieni di commenti.
    Peccato che siano tutti di critica a voi o all’azienda.
    Ne deduco quindi che vi “meritiate a vicenda”, visto che per entrambe le realtà conta solo il rumore mediatico e non la qualità.

    • Luigi Notaro

      Dicono che han paura di denunce per diffamazione. Ma allora non fatelo proprio l’articolo, piuttosto che rendervi COMPLICI di una truffa.
      Ah, cosa non si fa per click e bustarelle!

      • Di che bustarelle parli? Così, tanto per sapere.

        • Simone Boschiroli

          La gente ha dei problemi.

        • Luigi Notaro

          Di quelle 100% made in Italy!

          • Sarà per quello allora che non sono mai arrivate a destinazione. Mannaggia.

          • ormonello

            Ciso ma non perdere tempo a rispondere a certa gente che sta tutto il giorno a trollare su un altro sito, e dato che li gli hanno tolto il giocattolino (stonex) vengono poi qua a spalare m… e a giudicare il vostro lavoro non conoscendo per niente chi siete e la vostra serietà. Io sto con voi!

        • Ingorante

          “La Bustarella”!!! Antenna 3… Ettore Andenna…donne con le puppe di fuori??? Ti dice niente? Minchia, Ciso, sei troppo giovane!

      • Birdwatcher

        Caro Luigi onestamente non comprendo tutta questa indignazione nei confronti della redazione. Più che la paura delle ritorsioni giudiziarie (comunque lecite) di fronte ad una affermazione a mezzo stampa, sarei piu preoccupato di un approccio non deotologico alla questione. Sebbene a me o te sia concesso lancirci in iperboliche sentenze (“é una truffa” “sarebbero da punire”) ad una redazione questa politica non é concessa per legge ed etica (e meno male). Il giornalista, prima di affermare ciò, deve corroborare la sua tesi con prove fattuali ed oggettive… Atteggiamento prescritto sia dalle norme (scudarsi dalla diffamazione) ma e soprattutto per deontologia professionale. Non credo che la redazione possa permettersi un indagine approfondita, ottenere i contratti di fornitura e via discorrendo. Si sono permessi di suggerire in modo ironico le non trascurabili similitudini con un altro prodotto, dando piu che un semplice adito alla poca attendibilità di Stonex. Credo che gli elementi per trarre le conclusioni ci siano tutti, di complicità obbiettivamente non ne vedo.

        • Luigi Notaro

          Se metti in mezzo etica e deontologia avrebbero fatto più bella figura a non dare ulteriore visibilità a questi progetti farsa.
          E se mi dici che è un blog che così si guadagna la pagnotta, ti rispondo che questo significa mettere il guadagno prima dell’etica.

          In più si può scrivere un articolo d’inchiesta anche senza dover *affermare* cose non certe, basta instillare il dubbio, mettere gli indizi sul tavolo e lasciare che i lettori traggano le conclusioni.

          Poi scusami, ma il lavoro di un giornalista non è proprio quello di “andare a caccia” di notizie? Mica sono equivalenti ai traduttori (anche se a volte giureresti di si)!

          E molte prove sarebbero state facili da avere: io per esempio ho chiamato l’assistenza Google che mi ha confermato l’assenza di certificazione e supporto per Stonex. Perché qui nessuno si è preso la briga di farlo? Le lamentele dei clienti non sono forse “fatti” degni di essere raccontati? Perché allora nessuno scrive del disastro Solex?

          • Birdwatcher

            Molto chiaro e puntuale. Abbiamo un idea diversa di come la vicenda dovrebbe essere trattata. Ormai la percepisco come una strana storia di costume e folclore che mi ha alietato un viaggio in treno. Se devo essere sincero nessuna delle mie conoscenze ha mai sentito parlare di stonex e non ho mai dovuto sconsiglialo. Sarà per questo che mi sono permesso di commentare un po piccato da questa ostilità nei confronti dei ragazzi del blog cercando di mettere i puntini sulle i circa l aspetto socio giuridico. É colpa del distacco verso la vicenda e la noia dei binari. Comunque chiedo scusa per l’atteggiamento scontroso, supponente e provocatorio (certe cose si vedono solo a fine giornata).

    • Scriviamo di Stonex così come scriviamo di chiunque altro: senza preconcetti o pregiudizi. La cam non vi piace? Non compratela, non mi sembra di aver mai detto il contrario. C’è il link alla analoga di rollei (che comunque non sarà lei a realizzarla penso) direttamente all’inizio dell’articolo.

      La qualità del prodotto ancora nessuno la conosce e valuteremo volentieri quella appena possibile, così come abbiamo fatto con Stonex One, senza peli sulla lingua. Voi invece vorreste che giudicassimo l’azienda, che è un’altra cosa (e ci ho anche scritto un editoriale sopra). Se dedicassimo ulteriori sforzi a Stonex allora sì che sarebbe tempo sprecato.

      • Ingorante

        Voi giustamente scrivete di stonex come scrivete di chiunque altro. E’ il vostro lavoro e fate bene. Però LORO non si sono risparmiati nello SPALARE MELMA su di voi come su altri recensori, in modo piuttosto evidente. Sfiorando l’ingiuria. E pensare che sia voi che altri eravate stati attaccati dai lettori, “rei” di non aver stroncato lo Stonex One.
        Sempre l’azienda “blu klein” vi aveva tirato anche una bella “sporca”, facendovi litigare con un blogger perchè davano a tutti le foto in “esclusiva assoluta”. Sono certo che ricordi bene quanto accaduto.
        Ebbene… voi fate bene a scriverne e siete pure bravi: a me girerebbero le palle in modo incredibile.

        • Danilo74

          il loro comportamento (androidworld) è giusto, riportano notizie e devono essere superiori a certi altri comportamenti

          • Luigi Notaro

            Veramente al momento riportano comunicati stampa.

          • Danilo74

            anche a me da fastidio che stonex spacci come suoi i prodotti altrui, ma non mi sembra che AW abbia mai nascosto la realtà dei fatti

          • Luigi Notaro

            A me pare invece che su altri smartphones (tipo OPO) con gli stessi problemi ci siano andati molto meno carezevolmente in passato.

          • Ingorante

            Per carità… infatti dico che sono bravi ANCHE perchè riescono ad essere superiori a certe cose. Io non riuscirei: se uno ingiustamente mi butta merda addosso, m’incazzo come una bestia.

        • Infatti non ho mai scritto che non mi girino o non mi siano mai girate. 😀 La professionalità sta anche in questo, nel bene o nel male: continuare a fare il proprio mestiere indipendentemente da tutti, che siano aziende o (pochi, per fortuna) lettori.

        • Gigiobis

          Devi tener conto che più l’argomento puzza ed attrae haters, più genera commenti e dunque click.
          E’ il loro mestiere e non mi sento certo di biasimarli per questo.

      • Ph03n!x

        Bello pararsi il didietro tirando fuori etica e professionalità.

        Per te etica e professionalità significa parlare sempre e comunque di tutto, pur implicando questo il dare estrema visibilità ad un manipolo di millantatori.

        Per me etica e professionalità sarebbero stati ignorare totalmente l’azienda “100% ITALIANA”, evitando di dare ulteriore visibilità ed importanza a progetti con pubblicità palesemente ingannevole, con la scusa del “noi valutiamo il prodotto non l’azienda”.

        Vuoi un esempio estremizzato?

        Per caso vi mettere a recensire motori di ricerca per torrent warez?
        Non mi pare.
        Ma secondo il tuo ragionamento invece dovreste farlo perchè “non si dovrebbe giudicare un motore di ricerca in base a ciò che cerca, ma in base alla sua efficienza”.

        Vi mettete a pubblicare tutorial su come costruire ordigni esplosivi?
        Non mi pare.
        Ma secondo il tuo ragionamento invece dovreste farlo perchè “non si dovrebbe giudicare un ordigno solo dal suo possibile uso illegale”.

        Venirmi a dire “eh, ma io ho messo il link dove indico le somiglianze con la rollei” equivale a scrivere sotto suddetti tutorial:
        “Mi raccomando, non scaricare film pirata!”
        “Mi raccomando, non far saltare in aria la scuola!”

  • Daem0n

    Totalmente made in italy

    • Gustavo Gutierrez

      E tu gli credi ahahahha povero pollo!!!!

      • Daem0n

        No…non era questo il senso xD

    • a’ndre ‘ci

      linkalooooooooooo

  • domenicomarmiroli

    E’ semplicemente una camera prodotta da AEE in cina… la stwsaa che produce per Rollei o per altri brand anche italiani.. anche io se ne ordino 10.000 posso farla del colo che mi piace …! Ahahahaahha stonex il made in cina venduto come made in italy

  • Tristania

    Ma quanto è brutta, sembra un giocattolo. Infatti lo è, un giocattolino dei cinesi da 300 euro. E poi registra fino a 4k e limita la sd a 64 giga. Si stanno ridicolizzando da soli questi qui.

    • Getalife

      Oltretutto il 4k non arriva nemmeno a 25frame al secondo

      • TheAlabek

        Il 4k non sono video è uno slideshow

        • Getalife

          15 frame al secondo… rabbrividisco!!

  • Solo l’estinzione ci salverà

    LA VOGLIO…..scherzavo.

  • Zeus

    peccato speravo in qualcosa di decente incece un vecchio modello reciclato che vendeva rollei nel 2014

  • Getalife

    Ma Davide erba con immelman ovvero il suo profilo fake é sparito?

    • Ingorante

      Minchia, io sono preoccupato per Vanni…
      VANNIIIIIIIIIIII… VAAAAAANNNIIIIIIIIIIIII… VAAAANNIIIIIIIIIIIIII! Dove sei??? Non ci far preoccupare!

      • Luigi Notaro

        Vanni è sparito dall’elenco dei membri del team, quindi….

        • Ingorante

          Infatti sembrava l’unico “sano”…

        • TheAlabek

          Stima per Vanni

        • Okazuma

          Ciao, dove trovo l’elenco del team? mi interesserebbe sapere quanti sono e chi sono

  • V.

    Totalmente sold…ehm, volevo dire made in Italy

  • Tiwi

    dalle caratteristiche non sembra male..ma visto lo scarso supporto che c’è stato con stonex one..preferisco spendere anche qualcosa in più ma magari farmi una gopro..alla fine questa costerà sui 250 euro..ma secondo me non ne vale la pena…

    • TheAlabek

      Per xiaomi esistono script per ogni cosa ti passi per la mente

  • theBeard

    hanno appena assicurato sulla loro pagina ufficiale che non è “assolutamente la stessa”… ma come si fa a dire una cosa del genere?

    • Ingorante

      No, dai. Non ci credo. Se osano affermare una cosa del genere sono completamente fuori. Negare l’evidenza è da folli.

      • theBeard

        vai su stonex one e vedi…

    • Amedeo Masia

      beh… ma è diversa! dai…. mi sembra evidente!!!
      non vedi che è blu???

      • theBeard

        sono daltonico…

        • Amedeo Masia

          ora si spiega tutto! 😀

          • theBeard

            quindi effettivamente i daltonici potrebbero denunciare stonex? ahahaha

    • Ciccio

      fa pure gli stessi video a 4k a 15fps con lo stesso sensore sony del 2012, rollei non la vende piu è fuori catalogo rimpiazzata da una nuova a 200€, praticamete è un fondo di magazzino ridipinto.

    • Daem0n

      Ci vuole coraggio xD

  • Tony91

    Mhmmm cineasta scopiazzata o importata.

    • Daem0n

      Mi pare sia tedesca

  • Ingorante

    Vendono anche magliette con caricature tristissime fatte malissimo… che tristezza.

    P.S. Vorrebbero vendere…

  • Ingorante

    Al team di SmartWorld prende una sincope ogni volta che esce un comunicato di Stonex: sanno che dovranno baccagliare con alcuni lettori per poi farsi dare degli incompetenti da Davide Erba. 🙂

    • Male male si risolve tutto in una pizzata! 😛

      • Ingorante

        Applausi!

  • Birdwatcher

    Purtroppo capita sempre più spesso di leggere le solite amenità giuridiche ogni volta che si ragiona di questa banda di improvvisati di stonex. Per i soloni e gli azzeccagarbugli dell’Internet le dichiarazioni circa l italianità del prodotto da parte dei soggetti collaboratori della suddetta impresa costituirebbero truffa. Purtroppo non si tratta di “truffa” ma più banalmente di pubblicità ingannevole. Per altro l inganno é da dimostrare davanti alle autorità garantì del mercato, visto che comunque sono dichiarazioni di singoli soggetti attraverso account personali, non organicamente connessi ai canali pubblicitari canonici della stonex (dicasi atipicità). Per aversi truffa, ai sensi del codice penale, occorre che siano apposte sul prodotto “opere dell’ingegno oprodotti industriali con nomi, marchi o segni distintivi nazionali od esteri, atti ad indurre in inganno ilcompratore sull’origine o provenienza o qualità dell’operao del prodotto” (artificio o raggiro). In alte parole truffa é se sul prodotto e nelle sue parti vi é scritto made in Italy. Per il resto, credo che le contromisure per non farsi fregare siano state ampiamente (e ironicamte) fatte presenti dalla redazione, senza esporsi al rischio di ritorsioni giudiziarie per calunnia e diffamazione a mezzo stampa. Chi ha capito intenda, si indigni, sconsigli e non compri.

    • PineappleHaze

      GRAZIE!
      Finalmente un post che rispecchia la logica con cui dovremmo affrontare questi “problemi” e con un uso della grammatica che ti scalda il cuore.

    • dagosjt

      Post perfetto. Come, aldilà delle sfumature, è da comprendere come tanti giudicano questi dei furbastri dalla trasparenza prossima allo zero. E per “punizione” come dici tu stesso alla fine basta non comprare e sconsigliare i loro prodotti.

    • Armado Temando

      Non mi sembra essere una dichiarazione di un singolo soggetto con account personale. Io leggo stonex ONE cioè l’account titolare della pagina ufficiale Facebook.

      • Birdwatcher

        Potrebbe in quel caso trattarsi di un caso tipico di pubblicità ingannevole più facile da provare davanti all autorità garante del mercato, per la quale tuttavia non interverrà la magistratura, come non interviene per le migliaia di prodotti rebrand sul nostro mercato. La cosa purtroppo non cambia, non si tratta di truffa. Comunque tranquillo non comprerò neinte da loro, non suggerirò acquisti e rimarchero l atteggiamento pubblicitario scorretto e menzognero di stonex.

        • Armado Temando

          Si nessuno dice truffa. Ma mi pare che per la pubblicità ingannevole esistano delle sanzioni (multe) nessuno va in prigione per un divieto di sosta neanche per guida in stato di ebrezza. Però le sanzioni dovrebbero farti passare la voglia di rifarlo.

    • Okazuma

      A dire il vero, a spergiurare che è un prodotto italiano tirato su tutto da loro, è l’account Facebook ufficiale Stonex e non un Vanni qualsiasi (per lo Smart invece Facchinetti ed Erba lo giurarono in vari video).
      In termini giuridici hai sicuramente ragione tu, non è una truffa ma pubblicità ingannevole però converrai che la “gente normale” la percepisce come, appunto, una truffa perché è quello che è.

      • Birdwatcher

        Per la prima cosa ho risposto sotto (la vicenda l ho seguita qui su sw). Sulla percezione della truffa sono d’accordo con te ma temo che questo sia un problema. Mi spiego. Se é truffa ci si aspetta la denuncia, sia giornalistica che istituzionale, ci si augura la pena per i soggetti coinvolti ecc.. Se é pubblicità ingannevole tutto ciò non é esigibile, sia da parte delle redazioni sia delle autorità. Al massimo si meritano ironia dalle prime e provvedimenti amministrativi dalle seconde. Speriamo almeno in una auspicabile disaffezione dei consumatori! Poi non é detto che la cosa non esploda in altro (magari hanno ottenuto finanziamenti europei o statali, ma lo sapremo fra un bel po)

        • Luigi Notaro

          Loro dichiarano sulla scheda tecnica la capacità di girare video 4K. Il telefono dall’ultimo aggiornamento non supporta più tale funzionalitá ma la scheda tecnica non risulta aggiornata.

          Simone compra Solex perché legge sul sito ufficiale che fa video 4K. Dopo due mesi il Solex non è più in grado di fare video 4K.

          Questa come la chiami?

          • Birdwatcher

            A occhio si tratta di vizio occulto sull’oggetto della compravendita. Aliud pro alio. Ciò da la possibilità al compratore di esperire l azione redibitoria (risoluzione del contratto) o, più rara, l azione estimatoria (riduzione del prezzo). Le così dette azioni edilizie. La mala fede in contraendo é difficile da provare e non da obbiettivi vantaggi, il dolo poi… Nulla che non esista nella patologia della pratica commerciale, nulla che non possa essere risolto senza sfociare nella tutela penale. Se l “acchiappa colori” non acchiappa i colori, non posso portare i panni sporchi di lavatrice alla procura della repubblica.

  • ELIA

    Più brutta di così non potevano farla

    • Ingorante

      Be’… a loro discolpa: non l’hanno fatta loro. Presa all’estero così com’è e ridipinta in blu klein

  • Io con la redazione alla fine non voglio prendermela più di un certo tot, è vero che per le storture italiane il mediatico ha la sua fetta di responsabilità, in quanto per il profitto si da visibilità a tutto ciò che ne può attirare sulla testata, anche cose obiettivamente sbagliate.
    Alla fine la redazione non è in malafede, fa quello che in Italia si fa quando si parla di determinati argomenti e cioè sfruttare il caso del momento ed ottenere ciò che si sta ottenendo e cioè diverse centinaia di commenti e click facendo sparare le visualizzazioni alle stelle e incamerando introiti con l’advertising.

    Il problema, come dicevo, non è Smartworld, come non lo è la questione marketing di cui Stonex fa abuso, il problema è che indifferentemente dal concetto truffa o pubblicità ingannevole, la giustizia su certe cose non intervenga, in Italia oramai la menzogna è stata statalizzata e commercializzata e viene vista come una sfumatura del successo, non è più la fonte di vergogna di personaggi falliti ed incapaci, è solo un altro modo di “vedere le cose”:
    Tu la vedi come una cineseria rimarchiata ed io la vedo come la mia scoperta personale e siccome sopra ci metto la firma me ne approprio e dico che è mia e partorita a casa mia.

    Il problema è appunto questo, che non ci sono più regole, non c’è più qualità, non c’è controllo e non c’è più affidabilità, sei certo che anche dove c’è scritto “Made in Italy” comunque il Made in Italy è al massimo l’inscatolatura mentre le materie prime sono comunque prodotte e lavorate in paesi di manodopera a basso costo e schiavismo.

    Qui poi ritorniamo al solito discorso puerile “allora visto che è tutto fatto in cina perchè criticate?” perchè quando vado dal cinese in città e spendo 3 euro per un adattatore usb che marchiato me ne costa 15 io so cosa sto acquistando, so cosa devo aspettarmi e so che nessuno si sta approfittando di me o della mia disponibilità per inc*larmi, diverso è lasciarmi fare il lavaggio del cervello ed assistere impotente nel vedere il paese in mano a ciarlatani che sfruttano la frustrazione e il bisogno di fare gregge della gente e con discorsi nazionalpopulistici e vittimistici fanno un fottio di soldi mentre c’è gente volenterosa e con buone idee che o rimane sconosciuta o è costretta a dover rivendere la propria idea per non vederla morire, magari a qualche cinese, che poi la rivende a Stonex, che poi la rivende al pollo Italiano.

    In un paese civile Stonex avrebbe la finanza ai cancelli, Facchinetti come Corona starebbe fuggendo in Brasile col malloppo e non dovremmo più sopportare questo stupro al tricolore.

    Ho detto la mia, liberi di essere in disaccordo.

    Saluti.

    • diesel701

      Anche io condivido il tuo pensiero. Se penso ad un prodotto Made in Italy, penso ad un prodotto che è stato pensato, ideato e costruito direttamente in Italia e non delegato ad aziende straniere.
      Comunque, preferico un’azienda che dichiara la sede all’estero, ma che da lavoro agli italiani, piuttosto che il resto. Come ha fatto la Fiat creando la FCA e localizzando la produzione di alcune auto come la 500X e la Jeep Renegade in Italia.

      • ma come è logico che sia, ma così come seppure spingessero per un prodotto solo “ideato” in Italia e commissionato in China, dovrebbero comunque evitare di parlare di argomenti delicati come disoccupazione, mentalità, complotti o capacità imprenditoriali, Perchè se con le cinesate rimarchiate l’Italia avesse potuto imporsi nello scenario tecnologico, Facchinetti non avrebbe avuto bisogno di rimarchiare, ma avrebbe avuto catene produttive qui in loco, visto che sono decadi che l’Italia importa e rimarchia roba cinese, con aziende che si sono costantemente rilevate truffaldine e fallimentari e gente che s’è ritrovata con televisori (per dire) comprati oggi e da buttare il mese dopo con numeri di telefono per l’assistenza che non rispondono mai in quanto a sua insaputa l’azienda era già fallita.

        Senza tutta questa pubblicità la Stonex sarebbe ritornata a fare geolocalizzatori.

      • Panamense

        Ma secondo voi uno smartphone fatto in Italia con caratteristiche medio-alte potrebbe mai essere economico? Come minimo dovrebbe costare come un iPhone, ma con margini di guadagno minori. Ormai il vero Made In Italy è difficile trovarlo

        • Luigi Notaro

          Ascolta, la giustificazione degli alti costi per la produzione Italiana è vecchia, trita e ritrita. Lo sappiamo tutti che si producono componenti in Cina e li si assembra sempre in loco.
          La differenza è che Apple, Samsung, Lg e compagnia PROGETTANO il dispositivo e lo fanno produrre SECONDO LE LORO SPECIFICHE.
          Questi di Stonex hanno scelto un telefono da un catalogo e il colore della cover.
          E vogliamo parlare del “programmato in Italia”? Ma per favore, le chiavi per l’OTA e degli apk sono di AMOI, così come l’IMEI.

          • Panamense

            Da quale catalogo? C’è online sto catalogo?

          • Luigi Notaro

            Non è certo accessibile pubblicamente…

          • Luigi Notaro

            Ma poi cosa ti immagini, un catalogo stile ikea?

        • beh, amico panamese, è bello fare i patrioti col culetto al calduccio e tranquilli di non vedersi scorticate le tasche, quando uno dice di amare il proprio paese e di fare le cose per amore del proprio paese deve anche mettersi in condizione di giocare alle regole del proprio paese.
          Qua ritorniamo come si faceva vent’anni fa, che si compravano Lancia e Fiat in nord europa e le si importavano per non pagare l’IVA.
          La solita strategia furbettistica, odiosa e riprovevole dell’italiano che deve trovarsi un modo per esaltare il tricolore mentre ci sputa sopra.

          Gente che rimarchia rimane gente che rimarchia, se fanno gli scemi inventandosi i numeri o sfruttando il marketing ancora peggio, con questo paese e il suo onore non hanno nulla a che vedere.

          • Panamense

            Se il governo non ti permette di vivere e ti soffoca con la pressiona fiscale uno che deve fare? Lavorare per dare da mangiare a Renzi?

          • No, liberarsi dall’ossessione di Renzi, smetterla con il “si stava meglio quando si stava peggio” e magari smetterla di andare ad applaudire gente che ha rubato 59 milioni di euro di fondi pubblici per poi lamentarsi della propria condizione.
            Questo è il passo numero 1

            il passo numero 2 è quello di smetterla di illudere e truffare la gente, perchè stonex non è un gruppo di persone simpatiche e volenterose che importa chinafonini per venderli al pubblico, abbiamo già NGM e Wiko per questo, la Stonex si fa anche arroganza di prendere per i fondelli i propri utenti, di spalare sterco sulla concorrenza e il libero mercato, fare promesse e non mantenerle, inventarsi panzane per giustificare il proprio operato, chiedere 300 euro e far rimanere anche 5 o 6 mesi le persone senza telefono ma anche senza i 300 euro e poi fare vittimismo.

            bene, se per metterlo nel cu*o a Renzi volete sostenere gente che usa il vittimismo della crisi per metterlo nel cu*o ai cittadini, poi non dovete lamentarvi di come va l’Italia, perchè l’Italia non s’è sfasciata due anni fa, è caduta a pezzi anno per anno dai primi del 2000 e dal 2008 con la crisi ha avuto un tracollo nero e allora non c’era nessun signor Renzi che vi vessava, ma altra gente.

            Forse non avete capito che è grazie a figure furbe. strafottenti, bieche e false come Facchinetti, che stanno anche in politica, se c’è una grossa fetta di popolazione che sputa sangue e paga tasse fino alla morte ed altra gente che evade e viene pure applaudita come se fossero Dei in terra.

            I morti di fame sono morti di fame perchè devono coprire i buchi di chi ha la pancia piena e sono tutta gente nemica, non amica di Renzi.

            E questo dovrebbe farvi riflettere.

    • Io in linea di massima posso anche capire il tuo ragionamento, però vorrei solo far notare che ormai stiamo facendo un articolo a settimana su Stonex, sempre che esca qualcosa di nuovo da dire. In confronto parliamo molto di più di anonime marche cinesi e non…

      • Non a caso mi sono ben tenuto dal darvi delle colpe, ho detto che fate il vostro lavoro ed è logico che se si parla tutti di stonex di stonex si continuerà a parlare.
        E che è logico che voi non vogliate sbilanciarvi più di un certo tot.

  • Shane Falco

    Che pensino a migliorare la fotocamera ridicola del loro smartphone.

    • TheAlabek

      L’hanno fatta scadente apposta perchè compri sta roba per fare le foto e i video

  • Nicola Pace

    mamma è veramente orribile…sembra un giocattolo…

  • platium

    c’è già un’azienda italiana che la vende “Nilox F60 Evo”, in offerta a mediaword a 249€, stesso produttore stessa cam della rollei, nilox la vendeva già nel 2014 però, ho visto alcune recensioni e fa abbastanza pena.

  • platium

    se cerchi i prodotti all’ingrosso su “alibaba .com” le action cam 4k wifi con monitor la maggiorparte dei prodotti costa intorno ai 50€ e non superano i 100€ , ordine minimo 200/500 pezzi, questi importatori rivenditori hanno veramente un grosso margine di guadagno

  • elpaso

    Design proprio moderno. Sembra la macchina fotografica delle tartarughe ninja quando avevo 5 anni…