superhot

SUPERHOT, uno sparatutto particolare

Lorenzo Fantoni

A differenza degli sparatutto a cui siete abituati in SUPERHOT  il tempo si muove soltanto quando vi muovete voi.

Questa caratteristica cambia completamente gli scontri a fuoco, visto che vi permette di calcolare le vostre mosse in anticipo mentre i proiettili fischiano a un centimetro dalla vostra faccia.

Il gioco nasce da una sfida fra sviluppatori, la 7 Day First Person Shooter challenge, un evento in cui vari team avevano il compito di creare uno sparatutto in una settima. Dopo alcuni feedback positivi il team ha portato il gioco su Steam, la popolare piattaforma di distribuzione software, dove lo ha sottoposto al programma Greenlight, in cui gli utenti votano i giochi indipendenti che vorrebbero vedere pubblicati.

Dopo aver passato le votazioni in un solo fine settimana, gli sviluppatori stanno ora raccogliendo fondi su Kickstarter, e hanno da poco superato l’obiettivo dei 100.000 dollari.

Se volete farvi un’idea del gioco, c’è anche una piccola demo web che ve ne mostra le potenzialità, che non sono poche, e che potrebbero renderlo una piccola gemma nel panorama dei videogiochi indipendenti.