sensorwake ces 2016

Sensorwake: la sveglia che non suona, ma profuma (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Melodie piacevoli e a volume crescente, sofisticati monitor del sonno o lampade che emulano il sorgere del sole; rendere il momento del risveglio meno traumatico ha davvero messo alla prova l’ingegno dell’uomo e Sensorwake ne è l’ennesima dimostrazione.

Sensorwake spiega bene nel suo nome la sua funzione, ovvero quella di svegliarvi sfruttando i vostri sensi ed in particolare l’olfatto. Questo gadget sensoriale assomiglia infatti ad una vecchia sveglia, con design cubico e uno schermo LCD non particolarmente moderno.

LEGGI ANCHE: Withings e Spotify insieme per farvi svegliare con la vostra musica preferita

La vera innovazione è sul lato superiore dove, un po’ come una console di altri tempi, potete inserire una cartuccia profumata ad uno dei sei aromi: oceano, giungla tropicale, croissant, caffè, cioccolato e menta.

Allo scoccare dell’ora la fragranza verrà diffusa per garantire un risveglio adatto a tutti i gusti. Sensorwake è un progetto nato su Kickstarter dove ha superato i 200.000$, inoltre anche Google tramite il suo Success Engine ha contribuito a questa idea .

Al momento Sensorwake è in fase di produzione ma se per rendere più facile il risveglio le avete provate tutte senza successo, e volete provare anche con questo approccio più sensoriale, sappiate che potete già pre-ordinarne una al prezzo promozionale di 89$ (invece di 109$) grazie ad una campagna dedicata al CES 2016 che finirà il 10 gennaio.

Fonte: Engadget