tesla s aggiornamento head

Tesla Model S riceve l’aggiornamento alla versione 6.0, con calendario integrato e nuove funzionalità (foto)

Leonardo Banchi -

Nell’epoca dominata dai sistemi informatici e dalle connessioni, anche le automobili si piegano alle comuni abitudini e ricevono aggiornamenti: o, almeno, le più moderne ed innovative fra le automobili, come la Tesla S che, attraverso l’ultimo update, ha visto migliorate alcune delle proprie funzionalità.

LEGGI ANCHE: Tesla presenta Model S P85D, l’auto con doppio motore e sensori per guida automatica

Tesla S non è comunque nuova a questo tipo di pratica, ma maggior parte degli aggiornamenti ricevuti fino ad adesso erano contenute solo correzioni di bug e piccole migliorie. In quello in rilascio progressivo in questi giorni, invece, vengono anche introdotte nuove caratteristiche.

La versione 6.0 del software dell’auto, infatti, introduce un calendario integrato in grado di sincronizzarsi con lo smartphone del proprietario, oltre a una funzionalità per l’accensione da remoto e un navigatore contenente dati sul traffico, in grado di far evitare le strade momentaneamente intasate.

Tali aggiornamenti permetteranno di migliorare ulteriormente l’interazione del guidatore con l’automobile: il calendario, infatti, permetterà di vedere i propri appuntamenti direttamente sul display dell’automobile. Se nella descrizione dell’impegno sono state inserite informazioni sul luogo di incontro, inoltre, sarà possibile avviare la navigazione verso di esso con un singolo tocco, partendo sicuri di evitare le zone di traffico. Se, al momento di partire, però, vi accorgeste di avere dimenticato le chiavi, niente paura: potrete avviare l’automobile utilizzando il vostro smartphone.

A queste si affiancano altre piccole migliorie, come una memorizzazione dell’uso delle sospensioni alte basata sulla posizione, o la possibilità di impostare la Model S in modalità di risparmio energetico durante la notte.

L’aggiornamento, per i fortunati possessori della Tesla Model S, è già disponibile, ed applicabile utilizzando l’ultima versione dell’applicazione per Android o iOS

VIA: Engadget