Plug-In Electric Cars Put On Display On Grounds Of U.S. Capitol

Tesla taglia il personale in Cina, dopo un anno non troppo redditizio

Cosimo Alfredo Pina

Il 2014 non sembra essere stato troppo redditizio per Tesla, almeno in Cina. Per questo l’azienda sarebbe stata costretta a tagliare diversi posti di lavoro nella sua divisione cinese. La notizia è stata in un primo momento riportata in giornale locale e in seguito confermata al Wall Street Journal, da un portavoce dell’azienda.

Le persone licenziate sarebbero tra le 180 e le 600, anche se ufficialmente non è stato confermata alcuna cifra; Gary Tao, il portavoce in questione, ha dichiarato che Tesla “non se ne sta andando” e che i licenziamenti sono stati necessari a “seguire l’andamento del mercato”.

LEGGI ANCHE: La nuova Audi R8 è l’alternativa europea a Tesla, che potrete avere solo su richiesta

Nell’anno passato, Tesla ha quasi raddoppiato il suo personale, superando i 10.000 dipendenti, ma le vendite in Cina sarebbero state meno della metà di quelle previste, rimanendo sotto le 2.500 unità. La casa automobilistica americana rimane tuttavia fiduciosa per l’anno in corso, sperando di conquistare nuovi utenti, anche in Cina, con l’imminente lancio della Tesla Model X, il SUV elettrico.

Via: The Verge