tomtom bosch guida autonoma

TomTom si allea con Bosch per prepararsi al futuro delle auto

Cosimo Alfredo Pina

TomTom è senz’altro celebre per i suoi navigatori GPS che hanno scritto la storia di questa categoria di prodotto. Sempre più sostituiti da smartphone e sistemi di infotainment integrati, l’azienda si adegua ai cambiamenti del mercato, cercando di accogliere il futuro.

Una nuova divisione dell’azienda, in collaborazione con Bosch, si occuperà infatti di generare mappe e dati per le macchine a guida autonoma. Entro la fine dell’anno l’azienda conta di mappare tutte le autostrade e le maggiori arterie della Germania, mentre l’obiettivo per il 2020 è di espandere la copertura ad Europa e Nord America.

LEGGI ANCHE: Piccolo incidente e primi feriti per la Google Self-Driving Car

TomTom ha spiegato come le mappe dovranno essere molto più dettagliate di quelle utilizzate per la normale navigazione, con precisione di almeno dieci centimetri e informazioni sufficienti a far capire ad un’auto “intelligente” in che corsia si trovi.

Bosch e TomTom non si sono sbilanciati sull’obiettivo finale di questa alleanza, ma è molto probabile che le due aziende puntino a creare un pacchetto unico da vendere alle case automobilistiche per integrare la guida autonoma sui futuri modelli.

Via: The Verge