virus hiv fhd

Trapianti di organo tra pazienti HIV positivi

Cosimo Alfredo Pina -

Farmaci antivirali e terapie immunostimolanti, hanno migliorato senz’altro la vita dei pazienti HIV positivi. Questo si riflette in un’aumentata aspettativa di vita di queste persone, che come tutte le altre vanno incontro alle complicazioni dell’anzianità.

Tra queste troviamo anche quelle legate ad organi specifici e che in alcuni casi necessitano di ricorrere ad un trapianto, a cui i pazienti HIV positivi potrebbero in futuro poter ricorrere come tutti gli altri. Infatti in gruppo di dottori del Groote Schuur Hospital in Sud Africa, sta lavorando sul trapianto di organi tra pazienti affetti di HIV, con risultati decisamente promettenti.

LEGGI ANCHE: Violinista suona durante la propria operazione al cervello

Nel 2010 il gruppo di medici ha effettuato venti trapianti di reni e adesso, con un articolo pubblicato su The New England Journal of Medicine, ha voluto riportare lo stato dei pazienti operati dopo cinque anni di distanza. I risultati sono molto incoraggianti: il tasso di sopravvivenza per i pazienti accettori di organo è stato del 75% a cinque anni e 84% ad un anno.

Ovviamente la strada da percorrere è ancora lunga e le complicanze come rigetti o sviluppo di AIDS sono fattori non trascurabili di cui tener conto; tuttavia questa importante ricerca dona una seria speranza a coloro affetti da questa malattia, purtroppo sempre più diffusa in tutto il mondo.

Via: The Verge
  • Vabbè, ma se già uno è HIV-positivo e in più ha pure bisogno di un trapianto, allora ha finito l’album delle figurine delle sfighe.