smartphone kinect

Trasfomare il proprio smatphone in un Kinect (video)

Cosimo Alfredo Pina

Un team di ricerca di Microsoft ha sviluppato un ingegnoso sistema per la scansione 3D di oggetti che ha molto in comune con Kinect. Il gruppo ha adattato uno smartphone Android con una speciale videocamera in grado di captare la radiazione infrarossa e trasformarne il segnale in una immagine tridimensionale.

LEGGI ANCHE: Microsoft vuole migliorare le capacità relazionali degli assistenti virtuali

Una serie di LED infrarossi e un filtro che blocca la luce visibile (quella percepita dai nostri occhi), accoppiati a un apposito software e alla potenza dei più recenti smartphone, il sistema è in grado di generare delle riproduzioni 3D dell’ambiente circostante, o almeno degli oggetti più vicini.

Nel frattempo un altro gruppo di ricerca starebbe sviluppando un sistema basato sulla luce visibile che quindi funzionerebbe, senza bisogno di moduli hardware aggiuntivi, con le fotocamere già presente su ogni smartphone.

Entrambe i progetti sono ancora in fase di sviluppo ma è sempre bello vedere come utilizzando tecnologie già disponibili sia possibile ampliare le funzionalità dei nostri dispositivi.

Sebbene non sappiamo quali applicazioni pratiche questo sistema possa avere, non è difficile immaginare come gli appassionati di stampa 3D stiano già fremendo per poterlo utilizzare nei loro progetti.

 

Via