SAMSUNG CSC

Trivo: il tracker GPS italiano vuole aiutarvi a ritrovare di tutto (video)

Cosimo Alfredo Pina

Trivo è un progetto tutto italiano nato a Torino che, con una campagna su Indiegogo, vuole rendere realtà un tracker GPS dalle caratteristiche interessanti; questo dispositivo è infatti un piccolo localizzatore offerto in varie forme e metodologie di tracciamento.

Il localizzatore Trivo è stato ideato in due forme, quella classica, che ricorda un tappo di bottiglia, e quella formato carta di credito, pensato per il portafoglio. Oltre alle differenze di formato trovate anche due diversi metodi di tracciamento: Bluetooth, per le cose a portata, o GPS, che tramite un abbonamento da 1€ al mese, permette di tracciare la posizione in tutto il mondo (o almeno dove c’è segnale GSM).

LEGGI ANCHE: Yepzon è un piccolo localizzatore GPS con autonomia di tre mesi

Tutti i modelli di Trivio sono forniti di ricarica wireless e diversi accessori opzionali che permettono di utilizzarlo in varie situazioni; dal manubrio della bicicletta, al collare per l’amico a quattro zampe, passando per telecomando e persone care. Come per tutti i servizi simili, anche quello di trivio si appoggia ad un app mobile che permette di visualizzare al volo la posizione su una mappa.

trivio tracker gps

Se pensate che questa idea Made in Italy debba avere successo, potete contribuire finanziando la campagna su Indiegogo, magari pre-ordinando un Trivio, disponibile a partire da 43€.

Fonte: Indiegogo
  • Buona idea, ma costa almeno il doppio di quello che sarei disposto a pagare. Quel prezzo mi andrebbe bene se non ci fosse l’abbonamento mensile…

    • Sono d’accordo: pago, e poi devo pagare ancora? Dieci (massimo quindici) euro in più subito e stop.

      • a’ndre ‘ci

        @pastamgw:disqus e i costi della sim dove li metti? li vuoi regalati?

  • Ingorante

    Luca Carabetta, buona fortuna! ottimo progetto, però… minchia, la pronuncia in inglese fa un po’ caLcare…. 😉