kgy4psvnlcglcm4cuujr

Trovato un pezzo dell’aereo di Amelia Earhart

Lorenzo Fantoni

Nel 1937, Amelia Earhart sparì sul Pacifico insieme al suo copilota Fred Noonan mentre tentata vi volare intorno al mondo col suo aereo, l’Electra. Oggi, 77 anni dopo, gli storici avrebbero trovato un pezzo del suo aereo.

La spiegazione più accreditata per la sua sparizione è che rimase senza benzina da qualche parte vicino al punto di rifornimento di Howland Island e si schiantò in acqua. Tuttavia, un piccolo frammento di alluminio è stato scoperto nel 1991 su un piccolo atollo disabitato chiamato Kikumakororo, a 350 miglia a sud-est di Howland. Oggi, dopo anni, quel pezzo è stato identificato come appartenente all’Electra.

Più precisamente, si tratta di una toppa per la finestra di navigazione che fu installata a Miami durante una sosta. Lo sappiamo grazie a una foto che la ritrae che fu scattata il primo giugno del 1937 dal Miami Herald.

Il riconoscimento si è basato su una serie di conferme e raffronti su dimensioni, proporzioni, materiali e schema di rivettatura che sono unici almeno quanto le impronte digitali.

Questa conferma ha grandissime ripercussioni storiche sulla vicenda della Earhart perché dimostrerebbe che probabilmente non finì in mare ma si schiantò vicino all’isoletta, e probabilmente visse il resto dei suoi giorni come un naufrago.