tutti i vantaggi del formato RAW

Tutti i vantaggi del formato RAW in una gif (foto e video)

Leonardo Banchi

Qualunque fotografo professionista (o anche un appassionato un po’ informato) sarebbe probabilmente in grado di parlarvi per ore spiegandovi i vantaggi di scattare utilizzando la memorizzazione in RAW, ovvero nel formato che, a differenza del JPG, non effettua alcuna compressione dei dati catturate dal sensore della fotocamera. Se non avete voglia di discuterne così a lungo, però, potete limitarvi a guardare l’immagine in apertura, che mostra le incredibili possibilità offerte da questa tecnica.

LEGGI ANCHE: Come fotografare la superluna

Chiunque abbia provato, utilizzando Photoshop o una delle numerose alternative gratuite, a migliorare una foto che fosse risultata scura, si sarà sicuramente accorto di come un risultato simile al precedente sia molto vicino all’impossibile: buona parte del motivo, però, risiede proprio nel modo in cui è stata memorizzata la fotografia al momento dello scatto.

Il formato JPEG, infatti, è ampiamente utilizzato poiché permette di memorizzare un’immagine, anche ad alta risoluzione, utilizzando una limitata quantità di memoria: questo è possibile grazie a sofisticati algoritmi di compressione che eliminano dati ridondanti o non necessari alla visualizzazione. Ciò comporta però la perdita di alcune informazioni contenute nell’immagine originale.

Una foto memorizzata in RAW, invece, contiene tutte le informazioni originali, ovviamente a scapito della memoria necessaria (le dimensioni di una foto normale si aggirano attorno ai 20 MB), ma con innumerevoli vantaggi in caso di necessità di elaborazione digitale, come è ampiamente dimostrato dal video a seguire.

 

 

VIA: Gizmodo